Wolfsburg – Con la nuova Golf GTE, sul mercato arriva uno dei modelli compatti più innovativi. Il design, le dotazioni GT dell’allestimento e il carattere agile derivano direttamente dalle GTI e GTD e vengono così trasferiti nel mondo della trazione elettrica.
La Golf GTE monta un quattro cilindri turbo benzina a iniezione diretta 150 cv (1.4 Tsi) e un motore elettrico con una potenza di 102 cv. Questi due motori, uniti al cambio a doppia frizione Dsg a 6 rapporti sviluppato appositamente per i modelli ibridi, costituiscono un sistema di propulsione ecocompatibile e dinamico. Potenza di sistema: 204 cv.
Nella nuova GTE si integrano due anime: quella della Golf nelle dinamiche versioni GTI o GTD e quella di un modello a emissioni zero in stile e-Golf.
La Golf GTE vanta un consumo dichiarato nel ciclo combinato di 1,5 litri ogni 100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 35 g/km) e di 11,4 kWh/100 km (Nedc per veicoli ibridi). L’autonomia in modalità esclusivamente elettrica è di 50 chilometri, con un’autonomia complessiva di circa 940 chilometri
Con la Golf GTE è possibile guidare esclusivamente in modalità elettrica grazie alla modalità E-Mode (attivabile tramite l’apposito tasto). È sufficiente, infatti, ricaricare la batteria ad alta tensione: utilizzando la presa di casa bastano circa 3 ore e 45 minuti (fino al raggiungimento del 100% di capacità). Se la batteria viene ricaricata tramite wall box (per il garage) o tramite colonnine di ricarica pubbliche, per fare il “pieno” sono sufficienti circa 2 ore e 15 minuti. Grazie alle intelligenti possibilità di gestione della Golf GTE, chi guida può fare in modo di mantenere la carica fino alla fine del viaggio, così se il percorso termina in un’area urbana può utilizzare esclusivamente il motore elettrico a emissioni zero.
Accanto alle caratteristiche ecocompatibili, il modello vanta prestazioni che fanno onore all’acronimo GT (Gran Turismo): se nella modalità GTE (attivabile tramite il tasto apposito) si sfrutta tutta la potenza del Tsi, la Golf GTE passa in 4,9 secondi da 0 a 60 km/h, in soli 7,6 secondi da 0 a 100 km/h e può raggiungere una velocità di 222 km/h. E tutto ciò solo con la forza del motore a combustione Tsi. Tuttavia la velocità massima è un dato di secondaria importanza. Ancor più interessante è il modo in cui, forte di una straordinaria forza di trazione, l’unione di motore a benzina e motore elettrico rende molto grintosa la Golf GTE grazie a ben 350 Nm di coppia massima. Quando è in funzione il solo motore elettrico, la Golf GTE raggiunge una velocità di 130 km/h.
Volkswagen è la prima Casa automobilistica a livello internazionale a offrire per un modello tutte le modalità di trazione attualmente disponibili. Infatti, al debutto della Golf GTE, chi acquista una Golf può scegliere tra le varianti benzina, Diesel, metano, elettrica e ibrida plug-in. Tra l’altro, la Golf GTE è il terzo modello ibrido di casa Volkswagen dopo la Touareg Hybrid e la Jetta Hybrid. Seguirà poi la Passat (berlina e Variant), che avrà un sistema ibrido plug-in simile a quello della Golf GTE.
In Italia inizio prevendita gennaio 2015, commercializzazione primo trimestre 2015. Allestimento unico (solo a 5 porte), prezzo indicativo 37.000 euro.

1654_GOLFGTE2FILEminimizer