In anteprima mondiale al Salone di Detroit 2016 il precursore di una generazione tutta nuova di Suv a marchio VW. Il lancio sul mercato è previsto a partire dalla primavera del 2017 in una versione con passo lungo e sette posti.

Gli Stati Uniti rappresentano il mercato più importante al mondo per i Suv. Non poteva che avvenire quindi al Salone di Detroit 2016 l’anteprima mondiale della Volkswagen Tiguan GTE Active Concept, precursore di una generazione tutta nuova di Suv a marchio VW.

Particolarmente innovativo risulta il motore 225 cv, un sistema ibrido plug-in con tre motori che fornisce potenza a tutte e quattro le ruote in modo automatico o semplicemente azionando l’apposito comando. La concept car cinque posti si basa sulla Tiguan di seconda generazione e negli Usa il lancio sul mercato è previsto a partire dalla primavera del 2017 in una versione con passo lungo e sette posti.

Volkswagen non si è limitata a una concezione innovativa della trazione ibrida plug-in, ma ha riservato la stessa attenzione a design, package e dotazione tecnica. La Tiguan GTE Active Concept vanta così un’estetica offroad e sistemi di sicurezza quali Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, cofano motore attivo, Lane Assist e frenata anti collisione multipla.

Un ulteriore highlight del prototipo è il sistema di infotainment. Sulla Tiguan GTE Active Concept c’è infatti il top di gamma di una nuova generazione di infotainment high-tech, con touchscreen da 9,2 pollici e concept di comando gestuale. Di serie sono previsti anche Active Info Display (strumentazione completamente digitale) ed head-up display.

La Tiguan GTE Active Concept, che monta un motore benzina sovralimentato a iniezione diretta TSI 150 cv e due motori elettrici (anteriore 40 kW / 220 Nm, posteriore 85 kW / 270 Nm), dimostra nell’impiego fuoristrada l’eccellenza della propulsione ibrida plug-in grazie alla potenza di sistema da 225 cv. Il cambio è a doppia frizione DSG a 6 rapporti specificatamente sviluppato per l’impiego in un sistema ibrido, con il motore elettrico anteriore integrato nella scatola del cambio.

Oltre ai motori, parte del sistema ibrido plug-in 4Motion sono, tra gli altri, la batteria ad alta tensione agli ioni di litio ricaricabile esternamente e tramite il motore benzina (capacità 12,4 kWh), l’elettronica di potenza per il motore anteriore, una seconda elettronica di potenza, integrata nel motore elettrico posteriore (che converte la corrente continua della batteria in corrente alternata per i motori elettrici) nonché un dispositivo di carica.

Di base il nuovo prototipo Volkswagen si avvia sempre in E-Mode, modalità di trazione esclusivamente elettrica. Se la batteria è sufficientemente carica la vettura procede affidandosi al solo motore elettrico posteriore e in questo caso la Tiguan GTE Active Concept è una vettura a trazione posteriore. Non appena la situazione di marcia lo richiede oppure quando il guidatore attiva in modo manuale la rispettiva modalità interviene anche il motore elettrico anteriore.

La Tiguan GTE Active Concept diventa così un veicolo a trazione integrale a emissioni zero, in grado di percorrere fino a 32 km prima che entri in gioco il motore benzina e in modalità E-Mode è in grado di raggiungere una velocità di 120 km/h.

NO COMMENTS

Leave a Reply