Giorgetto Giugiaro si è aggiudicato la prima edizione della “Matita d’Oro”, il premio istituito dal Museo Nazionale dell’Automobile che sarà conferito ogni anno agli stilisti dell’auto, italiani e non, che si sono distinti nel Car Design. Un “Oscar alla carriera” che il Mauto di Torino, uno dei più prestigiosi musei di carattere tecnico-scientifico al mondo, ha pensato per premiare chi ha impresso con successo e riconoscimenti internazionali una svolta significativa all’evoluzione del design automotive.

“Il Museo ha voluto istituire questo nuovo premio – ha commentato Benedetto Camerana, presidente del Mauto – per celebrare la centralità di Torino e del suo territorio nella storia novecentesca della carrozzeria e del design dell’automobile, e quindi per promuovere la continuità tra i grandi nomi del passato e i protagonisti di oggi”.

Il primo riconoscimento non poteva che essere al più illustre tra i car designer italiani, la cui carriera è uno degli esempi migliori dell’eccellenza italiana nel mondo. Dalle Fiat Panda e Uno alle Volkswagen Golf e Passat, dall’Alfa Romeo Giulia Sprint GT alla Bugatti EB 118, oltre 200 vetture portano la firma di Giorgetto Giugiaro, riconosciuto a livello mondiale come il Car Designer del secolo.

Una carriera iniziata da giovanissimo, nei centri stile Fiat e Bertone, e proseguita nell’Italdesign, che il Mauto ha scelto di celebrare attraverso l’esposizione “Giugiaro e il suo percorso” (prorogata fino al 12 marzo) che non solo presenta le sue auto più iconiche e le sue sfide imprenditoriali ma anche e soprattutto racconta gli stimoli personali e artistici che hanno reso lo stilista piemontese un punto di riferimento del design mondiale.

Nel corso della serata, presentata dal conduttore Piero Chiambretti, il Mauto ha consegnato anche il Premio Speciale 2016 “Artista dell’Auto” ad Aldo Brovarone, decano degli stilisti italiani nonché padre di due icone automobilistiche come la Dino Berlinetta Speciale del 1965 e la Ferrari F40 del 1987, oltre che di numerosi capolavori Pininfarina.