Sarnico – Abarth e Riva condividono un passato ricco di storia. Carlo Abarth e Carlo Riva – nemmeno a farlo apposta, hanno lo stesso nome – sono due grandi storie italiane, le storie di due uomini che avevano un sogno e lo hanno fatto diventare leggenda. Dall’incontro di queste due eccellenze italiane nasce la Abarth 695 Rivale, una serie speciale concepita proprio in collaborazione con Riva, sulla scia di quanto già fatto con la Fiat 500 Riva dello scorso anno.

La 695 Rivale si ispira al nuovissimo open Riva “56 Rivale”, uno degli yacht più eleganti e performanti mai costruiti dal cantiere di Sarnico, e si riconosce subito per la vernice a due tonalità Riva Blu Sera e Riva Shark Grey, impreziosita dalla cosiddetta “linea di bellezza” degli yacht.

A bordo tanto fascino: sedili in pelli blu (come i pannelli delle portiere), plancia in fibra di carbonio o in mogano, con quest’ultima variante che comprende anche un volante specifico in pelle blu e nera con mirino in mogano, copri quadro strumenti in pelle blu, pomello cambio e batticalcagno in mogano. Non manca la targhetta numerata che, a richiesta, può essere personalizzata con il nome del proprio yacht.

170612_Abarth_695-Rivale_09

Il carattere Abarth è invece ben visibile nell’impianto di scarico Akrapović con terminali in carbonio, freni Brembo con pinze nere anteriori fisse a 4 pistoncini, cerchi in lega da 17″ Supersport con finitura dedicata grigio lucido e sospensioni Abarth by Koni con tecnologia Frequency-Selective Damping. Senza dimenticare il motore: un 1.368 cc da 180 cv e 250 Nm di coppia. Con un rapporto peso-potenza da piccola supercar (5,8 kg/cv), le prestazioni sono assicurate: 225 km/h di velocità massima e 6,7 secondi per scattare da 0 a 100 km/h.

Insieme alla 695 Rivale, Abarth ha svelato anche la 695 Rivale 175 Anniversary, una limited edition ancora più ricca di contenuti e disponibile in sole 175 unità berlina e 175 cabrio, omaggio ai 175 anni del marchio Riva, un traguardo che pochissime aziende al mondo possono vantare.