Vacanze sì, ma… est modus in rebus. Sicché i turisti italiani per le prossime vacanze pensano a risparmiare piuttosto che a scialare, per andarci non chiederanno prestiti e quindi non faranno debiti, partiranno con un budget stabilito e si muoveranno secondo quella disponibilità programmata.
Tutto questo e altro ancora emerge da un’indagine della rivista BancaFinanza diretta da Angela Maria Scullica condotta da Eta Meta Research. Il 62% degli intervistati non ha nessuna intenzione di chiedere un prestito pur di godersi al meglio le irrinunciabili ferie; il 24% dice che non potrà farne a meno e che si indebiterà per poter trascorrere le ferie in un bel luogo di villeggiatura; l’87% andrà in vacanza contro l’80% della media europea e il 71% si recherà solo in luoghi di villeggiatura in linea con le proprie… tasche.
E al ritorno dalle vacanze? Il 36% afferma di aver sempre speso più di ciò che aveva stabilito prima della partenza, addirittura il 30% dice che una volta tornato a casa non ricorda nemmeno come, quando e perché ha speso il proprio denaro; per il 21% il ritorno si trasforma in periodo di clausura e rinunce, per cercare di risollevare il conto in banca; solo il 10% è rimasto nell’ambito del budget previsto e non ha sperperato.
Il mare rimane la meta preferita e per quanto riguarda le “voci” della spesa il 23% degli intervistati indica il conto dell’albergo, il 16% i divertimenti; pesante il bilancio per la voce “pranzi e cene”, come sostiene il 19%, così come ormai bisogna tenere conto anche dei costi legati agli spostamenti (12%).
In questa sarabanda di cifre e percentuali si inserisce la notizia secondo la quale c’è maggiore coscienza ambientalista mentre si intensificano i controlli su coste e mari dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe). Risultati pratici: diminuiscono le infrazioni, 21% contro il 22,7% dello scorso anno.
“Mare pulito”, l’operazione annuale di controllo e vigilanza di mari e coste italiane promossa dal ministero dell’Ambiente e attuata dai carabinieri del Noe, parte con i migliori presupposti. E’ cominciata l’1 maggio e andrà avanti fino al 15 settembre. Undicimila i carabinieri impegnati nel monitoraggio di cinque ecosistemi prioritari: coste, aree marine protette, isole minori, laghi e fiumi per un totale di 707 comuni distribuiti sul territorio nazionale.
I risultati dei primi 70 giorni di controlli sono stati illustrati durante una conferenza stampa tenuta dal ministro dell’Ambiente, Altero Matteoli, e dal comandante del Noe, il generale Raffaele Vacca.
Turismo in crisi? La fantasia può aiutare a stimolare le presenze. Se poi la fantasia è napoletana non ci sono limiti. I turisti stranieri bisognosi di cure che sceglieranno Ischia avranno a disposizione hostess poliglotte presto impiegate all’ospedale di Ischia. L’accordo siglato pochi giorni fa tra l’Asl Napoli 2 e gli albergatori dell’isola risponde all’esigenza di introdurre la qualità di un servizio alberghiero di lusso all’interno di un ospedale pubblico. Alcune hostess accoglieranno i pazienti e i loro familiari fornendo supporto e informazioni su trasporti, alloggio e servizi utili.
Rimaniamo in tema di sanità. A volte un semplice mal di denti improvviso può rovinare la vacanza, soprattutto all’estero e se in valigia mancano i farmaci necessari. Ed ecco che Unione nazionale consumatori e Fiavet hanno messo a punto la “Guida pratica di automedicazione per chi si reca in viaggio all’estero” che in 50 pagine elenca 24 patologie, dall’allergia al mal di stomaco, spiegando come si manifestano e come si curano con l’automedicazione.
Infine, il treno per ricordare che fino all’11 dicembre 2004, su tutti i treni Italia – Austria e sui treni notte Italia – Germania via Brennero verranno applicati i seguenti prezzi, comprensivi di prenotazione e supplementi: posto a sedere seconda classe, 29 euro; cuccetta in compartimento a 6, 39 euro; cuccetta in compartimento a 4, 49 euro;
vettura letto in compartimento T3, 59 euro; vettura letto in compartimento doppio, 69 euro; vettura letto in compartimento singolo, 129 euro. I prezzi sono all-inclusive, non è prevista nessuna tassa aggiuntiva. L’offerta è valida 7 giorni su 7, fino ad esaurimento posti.

Nella foto: veduta panoramica della spiaggia di Alba Adriatica in provincia di Teramo.

SHARE
Dal 1993 pubblicista iscritta all’Ordine dei giornalisti. Diplomata al Conservatorio, ha fatto esperienze musicali come cantante. Le piace Brahams ma ascolta Charlie Parker. Ha un debole per il sushi e la cucina cinese. Ama i gatti neri. Collaboratrice di Automotonews.com dal 2001.