La mobilità condivisa cresce senza sosta: 5.030 veicoli, 4.265.000 prenotazioni, 1.800.000 ore di noleggio, circa 30.000.000 di km percorsi e una crescita del 35% negli ultimi sei mesi. È la fotografia del car sharing in Italia scattata da Urbi, l’app che aggrega i principali sistemi di mobilità urbana e condivisa.

Secondo lo studio, la mobilità condivisa starebbe crescendo in tutta Italia con un trend positivo costante che ha consentito di percorrere 30.000.000 di km in appena 6 mesi. Le città analizzate sono state Milano, Torino, Firenze e Roma, con i servizi car2go, enjoy, Share’ngo, DriveNow e ZigZag.

In tutt’e quattro le città, il numero di viaggi in car sharing ha avuto un tasso di crescita regolare, raggiungendo a Torino una crescita di 54 punti percentuali; seguono Milano (+41%, qui sotto il confronto con Berlino), Roma (+20%) e Firenze (10%).

08_MilanoVsBerlino

Ad oggi, le flotte di car sharing in tutta Italia contano 5.030 veicoli, di cui 2.386 a Milano, 1.570 a Roma, 610 a Torino e 464 a Firenze. L’utilizzatore medio è maschio, tra i 25 e i 34 anni.

Secondo i dati raccolti da Urbi attraverso i suoi utenti, il 75% è uomo e il 25% è donna. Per quanto riguarda l’età, il 34% ha tra i 24 e i 35 anni, il 25% si colloca nella fascia 35-44 anni, il 15,5% ha 18-24 anni, il 15% tra i 45 e i 54 anni. Chiudono il 14% degli utenti di età compresa tra i 55 e i 64 anni e un 7% degli over 65.

I noleggi in media durano 25 minuti. A Milano si registrano ogni giorno complessivamente 5.415 ore di noleggio, con una media di 2,7 ore a veicolo. Segue Roma, con un totale di 2.551 ore e una media di 1,9 ore a macchina. A Torino, invece, si totalizzano 1.123 ore di noleggio giornaliero con una media di 1,8 a vettura, mentre a Firenze sono 639 le ore totali e una media di 1,3 a veicolo.