OSVehicle, ARM, Pilot e Sensoria (partner tecnologici del Gruppo Renault) hanno presentato al CES 2017 di Las Vegas interessanti progetti di “open innovation”“open source. Carlos Ghosn, CEO dell’Alleanza Renault-Nissan, è stato presente all’evento illustrando numerose soluzioni sviluppate grazie alle sinergie nei settori dell’ingegneria e della tecnologia nell’ambito dell’Alleanza.

IL PRIMO EV OPEN SOURCE AL MONDO

RenaultGroup_85886_it_it

Basandosi sul lavoro realizzato per Twizy, Renault ha sviluppato POM, un veicolo elettrico compatto e leggero sprovvisto di componenti di carrozzeria e dotato di una piattaforma open source. Destinato a start-up, laboratori indipendenti, clienti privati e ricercatori, permette a terzi di copiare e modificare il software esistente per creare un veicolo elettrico interamente personalizzabile. E grazie alla partnership con OSVehicle, saranno possibili servizi di progettazione e d’ingegneria “on demand”, che consentono una personalizzazione ancora più completa.

La collaborazione di Renault con ARM, fornitore di tecnologie di progettazione di processori utilizzate da oltre l’80% dei device mobili, espanderà invece le possibilità dell’architettura software e hardware di Twizy, consentendo l’implementazione di nuove funzionalità tra cui l’interoperabilità con i device connessi basati su ARM (come i dispositivi di assistenza alla guida, l’infotainment a bordo, la guida autonoma, i cruscotti di nuova generazione).

RICARICA ELETTROLUMINESCENTE

Assieme a Pilot, invece, un fornitore di accessori elettronici mobili e di accessori automobilistici, Renault esplora le possibilità del mercato dei ricambi dei veicoli elettrici. Associando la tecnologia Light Pulse Cable di Pilot ispirata a un cavo di ricarica per smartphone e tablet recentemente commercializzato, le due aziende hanno creato il primo cavo di ricarica elettroluminescente al mondo per veicoli elettrici.

Il cavo indica il livello di carica illuminandosi e lampeggiando proporzionalmente al flusso di elettricità: più il livello di carica è basso e la circolazione della corrente rapida, più la guaina esterna del cavo lampeggia rapidamente, fino a interrompersi definitivamente a ricarica completa.

I CALZINI SENSORIALI

RenaultGroup_85889_it_it

Gli ultimi sviluppi in tema hi-tech svelati da Renault al CES 2017 riguardano la collaborazione con Sensoria per mettere a punto calzini sensoriali per ottimizzare il movimento dei piedi dei piloti. Le informazioni raccolte dai calzini connessi vengono inviate a un’applicazione che raccoglie diversi parametri (velocità, frenata e accelerazione) per consentire così agli amanti delle corse di valutare le proprie prestazioni sul circuito con dati molto più fluidi e precisi di quelli che è possibile ottenere con i moderni sistemi di telemetria.