Codice di avviamento fantastico è il terzo progetto espositivo di Alcantara a Palazzo Reale ed è la seconda mostra di un ciclo curato da Davide Quadrio e Massimo Torrigiani che interpreta in chiave moderna uno spazio antico.

A questo progetto hanno lavorato alcuni tra i più importanti artisti dei giorni nostri, provenienti da diversi mondi creativi: AkiKondo, Michael Lin, SoundwalkCollective, Georgina Starr, Nanda Vigo e Lorenzo Vitturi, che hanno composto opere inedite realizzate in Alcantara.

MomentMemoryMonument_Georgina_Starr_creditsHenrikBlomqvist

Il titolo del progetto fa riferimento all’omonimo meccanismo che Gianni Rodari descrive nel suo volumetto “Grammatica nella Fantasia. Introduzione all’arte di inventare storie”, in cui spiega come attivare una filiera tra pensieri, associazioni d’immagini e vedute meravigliose per costruire testi letterari. Allo stesso modo è strutturato il percorso espositivo, come se fossero più mondi sparsi per le dieci stanze dell’Appartamento del Principe.

Durante questo “viaggio” i visitatori partono dall’astronave di Nanda Virgo, per poi passare nel giardino di Aki Kondo, all’interno del percorso sonoro nel mondo Alcantara dei Sound walk Collective, arrivando quindi all’incontro inedito tra Milano e Taiwan inscenato da Michael Lin, passare lungo la foresta psichedelica di Vitturi e tornare nel passato attraverso la macchina del tempo di Georgina Starr. Il visitatore ha così l’occasione di visitare spazi normalmente chiusi al pubblico e di entrare in mondi paralleli al limite tra il reale e l’immaginazione.