I sistemi attivi per le cinture di sicurezza stanno diventando sempre più diffusi in tutti i segmenti di veicolo, dalle compatte fino a quelle di segmento medio e soprattutto premium. Oltre alle funzioni più note, quali la riduzione del lasco della cintura, in combinazione con i moderni sistemi di assistenza alla guida esistono funzionalità aggiuntive, quali avvertimenti tramite la vibrazione della cintura (feedback tattile) e il pretensionamento reversibile per evitare un urto.

ZF sta iniziando la produzione di una nuova generazione di “active control retractor” (pretensionatori arrotolatori attivi per le cinture di sicurezza). L’ultima versione si chiama ACR8 ed è stato progettato per tenere in tensione la cintura in situazioni critiche prima di un potenziale impatto, mantenendo gli occupanti a bordo nella posizione migliore possibile per evitare gravi danni.

Il sistema può essere attivato da informazioni provenienti dai sistemi di sicurezza e assistenza attiva del veicolo e funzionare quindi assieme a sistemi quali la frenata autonoma di emergenza o l’assistenza alla sterzata evasiva. ACR8, che debutterà sulla nuova Mercedes CLS, rappresenta dunque la generazione più recente di pretensionatori arrotolatori attivi di ZF, che ha introdotto per prima questa tecnologia con Daimler nel 2002 e da allora ha continuato a migliorarla.

ACR8 è dotato di un pretensionatore elettromeccanico reversibile, che si attiva prima di un incidente, oltre che di un pretensionatore pirotecnico non reversibile per garantire la massima sicurezza in caso di incidente certo. La nuova generazione può essere estesa includendo ulteriori funzioni, quali il blocco attivo quando la posizione di seduta viene modificata, il rilevamento dell’estensione della cintura o la modalità sportiva per situazioni di guida particolarmente dinamiche.

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".