Daimler e Qualcomm collaborano per automobili “always on”

Una partnership strategica per il collegamento in rete dei veicoli e per un processo di ricarica induttivo per le auto elettriche senza un’apposita colonnina. Si tratta, ad esempio, di connessioni tramite rete mobile 3G/4G e opzioni di ricarica wireless.

daimler qualcomm

Una partnership strategica per il collegamento in rete dei veicoli è la sfida intrapresa da Daimler e Qualcomm Technologies che hanno deciso di concentrasi sullo sviluppo di un processo di ricarica induttivo per le auto elettriche.

Alla base, troviamo la tecnologia Halo WEVC, sviluppata da Qualcomm e in grado di fornire massima potenza a fronte di un ingombro minimo, consentendo così di ricaricare i propri veicoli elettrici ed ibridi plug-in senza il bisogno di un’apposita colonnina. Si tratta, ad esempio, di connessioni tramite rete mobile 3G/4G e opzioni di ricarica wireless come quelle offerte dalla tecnologia WiPower.

“In qualità di pionieri nel settore delle tecnologie innovative chiave, intendiamo offrire un’esperienza di guida unica sotto ogni aspetto e questo nuovo, ambizioso,  traguardo ci stimola a sondare nuovi terreni di collaborazione”, Thomas Weber, responsabile Group Research e Mercedes-Benz Cars Development.

Attraverso la tecnologia Snapdragon, infatti, Qualcomm offre nuove prospettive per l’industria automobilistica in termini di comunicazione, comfort, efficienza energetica, infotainment e sicurezza, temi che, per Daimler, Casa automobilistica da sempre attenta alle innovazioni, hanno oggi più che mai un ruolo di primo piano.

“La collaborazione con Daimler rappresenta un ampliamento naturale della partnership che già oggi ci lega al team di F1 Mercedes Amg Petronas. Il nostro impegno nel motorsport genera innovazione e progressi di cui può beneficiare l’intero settore automobilistico”, Derek Aberle, presidente Qualcomm Incorporated.

Tutto a vantaggio dei possessori di una Mercedes che attendono, infatti, che i numerosi ed intelligenti sistemi di assistenza alla guida e sensori accrescano sicurezza e comfort. Questo il motivo per cui entrambe le aziende intendono unire le proprie competenze al fine di lavorare insieme al veicolo del futuro: privo di emissioni e collegato in rete in modo intelligente.