Sebastian Vettel vince il GP del Belgio, nove anni dopo l’ultima vittoria Ferrari a Spa con Kimi Raikkonen. Il tedesco della Rossa, alla 52esima vittoria in F1, ha condotto una gara perfetta senza la benché minima sbavatura, sbarazzandosi del poleman Hamilton dopo poche curve e volando verso la vittoria senza distrazioni.

La gara è iniziata con l’incidente di Nico Hulkenberg, che in staccata alla prima curva perde il riferimento della frenata tamponando Fernando Alonso, il quale a sua volta decolla su Charles Leclerc e in parte su Daniel Ricciardo. Renault, McLaren e Sauber subito out. La Red Bull numero 3 si ritirerà invece al 31esimo dei 44 giri previsti dopo essere stata sempre ultima e doppiata. Nell’incidente al via è rimasto coinvolto anche un sempre più sfortunato Kimi Raikkonen: tamponato da Ricciardo, ha subìto una foratura alla posteriore destra che ha danneggiato il fondo della vettura. Per Iceman il ritiro è arrivato al giro 9.

incidente Alonso Spa 2018

Senza mai riuscire a mettere in discussione la leadership della corsa di Vettel, Lewis Hamilton è sempre rimasto accodato al tedesco con 2-3 secondi di distacco, chiudendo in seconda posizione dopo aver mollato con più di 11 secondi davanti all’idolo di “casa” Max Verstappen. Valtteri Bottas ha chiuso la sua personale rimonta iniziata dalla 17esima posizione con la quarta piazza. Alle sue spalle le Force India di Perez e Ocon, che iniziano nel migliore dei modi il nuovo corso della scuderia passata nelle mani del papà di Lance Stroll. Chiudono la top 10 Grosjean, Magnussen, Gasly ed Ericsson.

Hamilton resta sempre saldo in vetta alla classifica piloti, con 231 punti, Vettel sale a 214, Raikkonen resta fermo a 146 davanti a Bottas con 144. La Mercedes guadagna invece punti importanti nella classifica costruttori: 345 contro i 335 della Ferrari.

I commenti a caldo

Vettel Spa 2018

Sebastian Vettel: “Primo giro grande partenza, Lewis mi ha spinto un po’ sulla sinistra ma sapevo di avere possibilità più avanti. Ci ho provato come l’anno scorso, ma quest’anno è andata meglio. Tempismo perfetto, ho superato Lewsi un attimo prima della safety-car (in pista nel primo giro per l’incidente di Hulkenberg, ndr). Sono ripartito bene dopo la prima curva, poi ho fatto una gara molto lineare. Lewis ha spinto molto ma ho controllato il passo. Lui non ha spinto più di tanto negli ultimi giri e mi sono rilassato. Ora guardiamo con ottimismo alla prossima settimana”.

Lewis Hamilton: “Congratulazioni a Seb. Ho fatto tutto il possibile ma non potevamo fare di più. Quando mi ha superato quasi non l’ho visto. Alla ripartenza probabilmente mi avrebbe risuperato. In Ferrari devono aver trovato qualche trucco speciale sulla loro macchina… Vedremo cosa accadrà il prossimo weekend”. Max Verstappen: “Gara piuttosto solitaria per me dopo circa 12 giri. All’inizio ho superato un paio di macchine e poi abbiamo fatto la nostra gara. Sono contento del podio. Prima di questa gara ho avuto sfortuna in un paio di occasioni, ma oggi sono molto contento”.

F1 GP Belgio – L’ordine di arrivo