Fernando Alonso ha annunciato l’addio alla Formula 1 al termine di questo campionato. Il pilota spagnolo che lo scorso 29 luglio ha compiuto 37 anni lascia dopo 17 stagioni e due titoli mondiali conquistati con la Renault nel 2005 e nel 2006.

“È giunto il momento di dare una svolta alla mia vita professionale – il commento di Alonso –. Mi sono goduto ogni singolo minuto vissuto in macchina in tutte queste 17 stagioni e mi sento in dovere di ringraziare le persone che hanno contribuito a renderle davvero speciali. Mancano ancora tanti gran premi alla fine di questo campionato e sarò in pista con ancora più impegno e passione. Il futuro mi attende con nuove sfide entusiasmanti e sono pronto a esplorare nuove avventure, nonostante stia già vivendo uno dei momenti più felici della mia vita”.

La decisione definitiva è stata presa alcuni mesi fa – ha spiegato Nando – e da allora non ci sono stati ripensamenti, nonostante i tanti sforzi fatti da Liberty Media per farmi cambiare idea. Voglio per questo ringraziare anche Chase Carey, tutto il suo staff e coloro che mi hanno contattato in questo periodo, oltre a tutti gli appassionati e ai miei fan che mi hanno sempre supportato con tanto affetto e dedizione. Sono certo che le nostre strade si incroceranno di nuovo in futuro”.

Alonso non ha ancora rivelato dove sarà impegnato il prossimo anno. Al momento resta solo il contratto con Toyota fino al termine della Superstagione WEC 2018/19, ma è aperta l’ipotesi di un approdo in IndyCar con la McLaren. Oltre ai due titoli iridati, Fernando Alonso ha ottenuto in Formula Uno 32 vittorie, 22 pole position e 97 piazzamenti a podio.