Undicesima pole stagionale per Lewis Hamilton ad Abu Dhabi, ultimo appuntamento di questo mondiale 2018 di Formula 1. L’inglese della Mercedes ha fermato il cronometro sull’1’34″794, stabilendo il nuovo record del tracciato di Yas Marina. Prima fila monopolizzata dalla Mercedes grazie alla seconda piazza di Valtteri Bottas, staccato da Lewis di poco meno di due decimi, seguito dalle Ferrari di Sebastian Vettel e di Kimi Raikkonen. Entrambe le Rosse hanno perso la possibilità di giocarsi la pole nel terzo settore, dove la Mercedes è riuscita a fare la differenza nella zona dell’hotel, soprattutto nella Q3.

Quinta e sesta piazza per le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, seguiti da Romain Grosjean, Charles Leclerc ed Esteban Ocon. I primi cinque scatteranno con gomme ultrasoft, mentre Max Verstappen dovrà effettuare la prima parte di gara con mescole hypersoft. Completa la top ten Nico Hulkenberg. Fernando Alonso ha chiuso la sua ultima qualifica in Formula 1 col quindicesimo tempo, rifilando sei decimi al proprio compagno di squadra.

Dopo Hamilton, anche Kimi Raikkonen si è beccato una reprimenda per aver tagliato l’ingresso dei box (durante le FP3). Il finlandese, come Hamilton nella giornata di ieri, ha commesso un’infrazione andando contro al regolamento, rientrando in pista dopo aver mancato l’entrata della pit-lane. A differenza dell’inglese, però, Raikkonen ha continuato, mentre Hamilton ha fermato la macchina, inserito la retro e ripreso la corsia dei box, visto che la sessione era terminata.