F1 GP Austria. Raikkonen: Non so cosa sia successo. Arrivabene: Non ci dobbiamo abbattere

Tragedia sfiorata. La McLaren di Alonso sulla Ferrari di Raikkonen. Entrambe accartocciate dopo il pauroso crash. Piloti fortunatamente illesi. Sebastian Vettel: "C'è un po' di amarezza perché volevo arrivare terzo". Nico Rosberg: "La giornata perfetta".

INCIDENTE RAIKKONEN-ALONSO 2Tragedia sfiorata. La Mclaren di Alonso sulla Ferrari di Raikkonen. Entrambe accartocciate dopo il pauroso crash. Piloti fortunatamente illesi, solo paura. Tanta.

“Ho avuto un pattinamento e sono andato fuori pista. Non so se Alonso mi abbia toccato. La gara è finita al primo giro. Ora penso alla prossima”, Kimi Raikkonen.

Un salto alla McLaren per ascoltare l’altro involontario protagonista dell’autoscontro.

“Sto bene, tutto ok. Era obbligatorio che andassi al centro medico. Non l’ho toccato. Tutti lo stavano sorpassando, Kimi ha pattinato. Fortunatamente non gli è successo niente. Gli sono arrivato vicino alla testa”, Fernando Alonso.

INCIDENTE RAIKKONEN-ALONSO

Torniamo in Ferrari. Per la seconda volta senza podio. Per la seconda volta un regalo alla Williams.

“Si è spanato un dado e abbiamo buttato il podio. Non sappiamo ancora di preciso cosa sia successo a Raikkonen. Non ci dobbiamo abbattere, dobbiamo anzi essere stimolati a fare di più”, Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari.

Vettel stava spremendo tutto quello che era possibile ricavare da una Ferrari nettamente inferiore alle Mercedes sul crono-giro. In poco tempo un baratro incolmabile. Ma poteva essere terzo posto.

“Un errore può accadere. A volte va così, i nostri ragazzi sono i migliori in genere, ma può accadere: queste sono le gare. C’è un po’ di amarezza perché volevo arrivare terzo. Avevamo un buon passo gara ma credo che nel complesso siamo più vicini alle Mercedes, anche se il risultato non lo dimostra”, Sebastian Vettel.

Nico Rosberg è tornato sul podio più alto dove è stato l’anno scorso. Quest’anno ancor di più una gara da dominatore, dalla partenza al traguardo. Non ci sono discussioni.

“Fantastico vincere di nuovo qui. La partenza ha fatto la mia gara. E’ stata una grande partenza, sono riuscito a difendermi nelle prime curve e poi ho spinto al massimo. È stato bello vedere che il gap su Hamilton si ampliava. Giornata perfetta”, Nico Rosberg.

Lewis Hamilton riconosce la grande giornata del compagno-rivale. Insieme hanno firmato l’ennesima doppietta Mercedes.

“Oggi Nico ha fatto un lavoro fantastico: è stato più veloce di me durante tutta la gara. Io ho fatto una pessima partenza; poi ho provato a spingere ma non c’era molto da fare. A quel punto ho controllato e mantenuto la seconda posizione”, Lewis Hamilton.