Continua a dimostrarsi più acceso che mai il mondiale 2018 di Formula 1. Lewis Hamilton vince il GP di Francia e si riporta in vetta alla classifica piloti con 14 punti di vantaggio su Sebastian Vettel, costretto oggi a una gara tutta in salita per colpa di un contatto con Valtteri Bottas alla prima curva subito dopo una partenza caotica. Per il campione del mondo in carica sempre più uomo-record è la 65esima vittoria in carriera, la prima in Francia. E come spesso accade, arrivata dominando dall’inizio alla fine.

Alle sue spalle chiude secondo Max Verstappen, bravo a tenersi lontano dai guai nel caos della partenza e con una Red Bull veloce più che mai. Terzo Kimi Raikkonen, forse il miglior Kimi della stagione proprio nel momento in cui si mette in dubbio il suo futuro in Ferrari, a podio dopo aver recuperato le posizioni perse in una partenza non perfetta e grazie anche ai problemi della Red Bull di Daniel Ricciardo, che a una decina di giri dalla fine non riesce più a tenere a bada la Rossa e chiude 4^.

Vettel-Bottas Francia 2018

Quinto Sebastian Vettel, autore di una super rimonta dalla penultima posizione. Il contatto al via con Bottas – per il quale Seb è stato giudicato colpevole dalla direzione gara e penalizzato di 5 secondi – ha certamente pregiudicato la gara del tedesco e del finlandese, costretti a rientrare ai box per sostituire rispettivamente l’ala anteriore e una gomma esplosa, ma quantomeno ha regalato una gara ricca di sorpassi. Ultimi due in fondo al gruppo, dopo l’uscita di scena al giro 6 della safety car – in pista per colpa di una serie di contatti proprio durante il primo giro – iniziano entrambi una furibonda rimonta.

La progressione di Seb è stata imbarazzante: dopo 14 giri era già quinto. Posizione che terrà fino alla fine della gara nonostante un ulteriore pit-stop nel finale per sostituire le soft con le quali sperava di andare fino in fondo. La rimonta di Bottas, uscito più malconcio dal contatto iniziale con il fondo della vettura danneggiato, si ferma invece in 7^ posizione alle spalle di un ottimo Kevin Magnussen, ma solo per colpa della virtual safety-car dovuta all’esplosione di una gomma stra-usurata di Stroll con cui si è praticamente conclusa la gara che ha impedito al finlandese della Mercedes il sorpasso ai danni della Haas.

Chiudono la top-10 le Renault di Carlos Sainz e Nico Hulkenberg e l’Alfa Romeo Sauber di Charles Leclerc, gara dopo gara sempre più convincente e in crescita. Termina con un ritiro Fernando Alonso, dopo la gioia della vittoria alla 24 Ore di Le Mans ripiombato subito nella triste realtà della McLaren in Formula 1. Insieme ad Alonso tra i ritirati Stroll, Perez, Ocon e Gasly.

I commenti a caldo

Hamilton-Raikkonen Francia 2018

Lewis Hamilton: “Sono molto grato al team per tutto il weekend. I ragazzi che sono con me da sei anni continuano a spingere il limite più in là. Sono grato per il loro lavoro in pista e in fabbrica. È stata una grande giornata, mi sono goduto la gara. Per me, il miglior GP di Francia che ho fatto. La classifica piloti? Non pensavo al primo posto nel mondiale, ma certo mi fa piacere”.

Max Verstappen: “Sono contento, è stata una bella gara. Ho cercato di seguire Lewis, ma lui andava forte. Mi sono divertito, non ho dovuto lavorare molto per il risultato ma sono contendo del podio. L’incidente al via tra Seb e Bottas? Errori che possono capitare, niente di particolare”. Kimi Raikkonen: “La partenza è stata molto caotica. Ho cercato di stare esterno alla prima curva ma ho dovuto rallentare perché c’era confusione e ho perso posizioni. Ma ho recuperato, le cose si sono messe bene, avevamo velocità e siamo riusciti a salire sul podio”.

L’ordine di arrivo

La classifica piloti