Prove Libere 1

Le libere 1 del Gran Premio d’Italia a Monza sono state caratterizzate dalla pioggia, caduta in abbondanza nella notte e nella prima mattinata consegnando ai piloti una pista completamente bagnata. A metà sessione la pioggia ha smesso di cadere e i piloti hanno potuto migliorare sensibilmente le proprie prestazioni con le gomme intermedie.

Il più veloce sul bagnato è stato Sergio Perez, che ha chiuso la sessione con il tempo di 1’34”000. L’ottimo momento della neonata Racing Point Force India prosegue con Esteban Ocon, in terza posizione a quasi 6 decimi di ritardo dal compagno di squadra. Tra le due monoposto rosa la Rossa di Kimi Raikkonen, a circa mezzo secondo dal messicano.

Negli ultimi minuti si sono fatti notare i piloti di Toro Rosso e Red Bull, con un sorprendente Brendon Hartley in quarta posizione e che a tre minuti dalla fine si trovata in testa alla classifica, davanti a Daniel Ricciardo quinto dopo aver accusato qualche problema di potenza alla power-unit all’inizio della sessione. Pierre Gasly sesto davanti a Max Verstappen: piccolo brivido per l’olandese a inizio sessione, quando ha evitato un testacoda alla Parabolica. Sainz, Hulkenberg e Bottas chiudono la top 10. Quasi inattivi i due contendenti al titolo: Lewis Hamilton 11^ con sei giri a referto, Sebastian Vettel 17^ con soli quattro giri. Qui i tempi.

Prove Libere 2

La seconda sessione di prove è sull’asciutto, ma inizia col tremendo incidente di Marcus Ericsson causato dal DRS bloccato della sua Alfa Romeo Sauber. Un botto e un volo pazzeschi, per fortuna senza conseguenza alcuna per il pilota. Sull’asciutto il popolo ferrarista ha potuto iniziare a scaldarsi con una prima fila virtuale tutta Rossa: Sebastian Vettel primo con il crono di 1’21”105, Kimi Raikkonen secondo a 270 millesimi. La Mercedes segue in seconda fila, con Lewis Hamilton terzo a quasi 3 decimi e Valtteri Bottas quarto a oltre mezzo secondo.

La prima giornata di prove a Monza ci dice anche come gli aggiornamenti delle ultime settimane apportati da Mercedes e Ferrari abbiano definitivamente segnato uno strappo con la Red Bull, sempre più distante dai due top team: Max Verstappen e Daniel Ricciardo sono rispettivamente quinto e sesto a oltre un secondo di distacco dal miglior tempo di Vettel. Ocon, Perez, Leclerc e Hulkenberg chiudono le prime dieci posizioni delle FP2 del GP d’Italia 2018. Domani alle 12:00 le Libere 2, alle 15:00 le qualifiche (in diretta su Sky Sport F1, TV8 e Rai2).