F1 GP Spagna. Le tre facce della Ferrari: Arrivabene incavolato, Vettel contento, Iceman perplesso

Maurizio Arrivabene: "Anche se abbiamo fatto un podio, un altro podio, il distacco è grande". Sebastian Vettel: "Ho fatto un'ottima partenza poi alla fine della gara le Mercedes erano troppo veloci e sono arrivato terzo". Kimi Raikkonen: "Non so perché non siamo riusciti a prendere la Williams. Appena arrivi dietro a un avversario, la macchina si comporta molto peggio, è più difficile da guidare".

MAURIZIO ARRIVABENESebastian Vettel terzo, Kimi Raikkonen. Per come sono andate oggi le vicende della gara non si poteva fare di più Perché il team principal della Ferrari è incavolato nero?

“Non sono per niente soddisfatto. Non è stata una buona gara. Siamo onesti: anche se abbiamo fatto un podio, un altro podio, il distacco è grande e, quindi, ci vuole ancora molta umiltà e andare avanti. Il nuovo pacchetto di aggiornamenti ha molte possibilità di sviluppo, per cui, c’è ancora molto da fare”, Maurizio Arrivabene.

Sebastian Vettel quattro volte sul podio in cinque gare. Dopo il digiuno in Red Bull l’anno scorso è già una scorpacciata di soddisfazioni.

“Potevo arrivare secondo. Abbiamo cercato di tenere duro, ma loro alla fine erano troppo veloci. Ho fatto un’ottima partenza poi alla fine della gara le Mercedes erano troppo veloci e sono arrivato terzo. Ho avuto anche problemi col traffico, ma può capitare”. Sebastian Vettel.

Iceman fa l’analisi… logica e grammaticale del week-end spagnolo.

“Non so perché non siamo riusciti a prendere la Williams. Appena arrivi dietro a un avversario, la macchina si comporta molto peggio, è più difficile da guidare. Superare era complicato, anche perché Bottas era molto veloce sul rettilineo. Non aver utilizzato le novità è stata la cosa migliore per tutti, abbiamo potuto fare il paragone tra cose vecchie e nuove. Ero pronto a correre il rischio, forse sarebbe stato meglio usare le novità, ma ora lo sappiamo. E’ un risultato discreto, dobbiamo fare un lavoro migliore, avere un weekend senza problemi perché tutto funzioni al meglio come in precedenza”, Kimi Raikkonen

Alla quinta gara è arrivata la prima vittoria stagionale. Chi si accontenta gode.

“E’ stato un fine settimana perfetto, tutto grandioso. Finalmente ho fatto una grande partenza, ci voleva proprio. Tutto ha funzionato perfettamente. Se può essere un punto di svolta? E’ vero che la prossima gara è Monaco, dove ho fatto pole e vittoria lo scorso anno, ma adesso mi godo questo momento, poi penserò a Montecarlo”, Nico Rosberg.

Il campione del mondo in carica ha il muso lungo. Nonostante il secondo posto ha molto da recriminare.

“Ho fatto una brutta partenza. Ho pattinato parecchio. Nico, comunque, ha fatto un lavoro fantastico, ma almeno ho chiuso secondo. Resto in testa al Mondiale, ma la strada è ancora lunga. Di sicuro è stato un weekend difficile e non vedo l’ora di arrivare a Monaco”, Lewis Hamilton.