È la Ferrari di Sebastian Vettel la monoposto più veloce nel venerdì di prove del GP Ungheria a Budapest. Con il tempo di 1’16”834 il tedesco della Rossa – oggi col lutto al braccio per la scomparsa di Sergio Marchionne – ha chiuso al comando le FP2 migliorando di quasi un secondo il crono fatto segnare questa mattina in FP1 da Daniel Ricciardo (1’17”613). Alle spalle di Vettel si conferma in ottima forma la Red Bull, con Max Verstappen staccato di soli 74 millesimi da Seb e Ricciardo terzo a poco più di due decimi.

Seguono Kimi Raikkonen (+0”319) e la coppia Mercedes Hamilton-Bottas, con l’inglese a oltre sette decimi e il finlandese oltre il secondo. Va notato, però, che le due Frecce d’Argento sono le uniche ad aver fatto segnare il proprio miglior tempo con gomma gialla, mentre gli altri lo hanno ottenuto con ultrasoft, mescola con la quale le due Mercedes si sono trovate più in difficoltà. Il solito nascondino del venerdì? Potrebbe essere, visto che nella simulazione del passo gara i top team sono tutti molto vicini. Chiudono la top ten delle FP2 Grosjean, Sainz, Gasly e Ocon.

F1 GP Ungheria – I tempi delle FP2