Terza pole position di fila per Lewis Hamilton sul circuito di Austin, l’81esima in carriera. Anche in Texas, l’inglese della Mercedes ha messo tutti in riga. A iniziare da Sebastian Vettel, che ha spremuto al massimo la sua Ferrari fermandosi però a soli 61 millesimi dalla Mercedes numero 44 che oggi ha fatto segnare il nuovo record della pista in 1’32″237. Considerata la penalità di tre posizioni in griglia, anche fosse arrivato in pole l’avrebbe persa.

Seb scatterà dunque in quinta posizione, facendo così guadagnare una piazzola a Kimi Raikkonen, anche lui in lotta per la pole, Bottas e Ricciardo. Alle spalle di Vettel Ocon, Hulkenberg, Grosjean, Leclerc e Perez a chiudere le prime dieci posizioni. Max Verstappen 15^, pronto già a una gara in rimonta a suon di sorpassi. L’olandese della Red Bull ha rotto nel finale della Q1 la sospensione destra, non scendendo poi in pista nella Q2. I tempi delle qualifiche di Austin.

I commenti a caldo

 

Lewis Hamilton: “Davvero molto importante fare la pole. Siamo stati molto vicini con le Ferrari, non sapevo quanto, però quando siamo arrivati all’ultimo tentativo sapevamo ci voleva un giro solido. Il primo è stato discreto, il secondo quel poco meglio per fare la pole. Però credo che potevo fare di meglio. Partenza con supersoft? Vedremo domani, speriamo ci sia bel tempo e speriamo la gara sia emozionante”.

Sebastian Vettel: “Oggi siamo stati molto vicini alla Mercedes, peccato aver mancato la pole per così poco, da qualche parte si potevano prendere quei millesimi, ma sono contento del giro che ho fatto. Oggi su asciutto siamo andati meglio, ma il vento era insidioso. Sono contento soprattutto visto le ultime gare, siamo tornati in forma. È stato sorprendente arrivare così vicini, non ce lo aspettavamo. Gara in salita? Ormai sono abituato, so come comportarmi”.

Kimi Raikkonen: “Oggi sono stato un pochino tropo lento, ma va bene così. Giornata positiva comunque, ci siamo avvicinati molto alla Mercedes e la macchina ha dato belle sensazioni. Ci riproveremo domani, la gara è lunga e non sappiamo come andranno le gomme, visto che ieri ha piovuto. Cercherò di partire bene e poi vedremo che fare”.