Jenson Button torna in Formula 1 per sostituire Fernando Alonso nel prossimo Gran Premio di Monaco, dopo che il pilota spagnolo ha deciso di prendere parte alla 500 Miglia di Indianapolis sempre con l’appoggio di McLaren e Honda. Certamente una bella notizia per tutti gli appassionati di Formula 1 e anche per il campione del mondo 2009, che ha accettato ben volentieri di sostituire l’ex compagno di squadra al volante della MCL32.

Le nuove monoposto, però, sono molto diverse da quelle della passata stagione, alla quale Button era abituato. Per questo, l’inglese avrebbe chiesto al team di scendere in pista nei test in-season della prossima settimana in Bahrain, per prendere confidenza con la macchina in vista dell’appuntamento più glamour dell’anno a Monte Carlo.

Da Woking, però, la risposta è stata negativa, perché la nuova dirigenza capeggiata da Zak Brown ha già deciso la line-up che scenderà in pista a Sakhir il 18 e 19 aprile. Oltre al titolare belga Stoffel Vandoorne, la McLaren manderà in pista Oliver Turvey, storico collaudatore del team inglese e attualmente impegnato in Formula E con la Nextev.

La scelta della McLaren segue quanto previsto dal regolamento Fia, che impone alle scuderie di mandare in pista giovani piloti (che hanno disputato meno di tre Gran Premi in Formula 1) in almeno due dei quattro giorni di test in-season. Button, quindi, scoprirà per la prima volta la MCL32 soltanto nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Monaco, giovedì 25 maggio.