Non è ancora iniziato il mondiale 2017 di Formula 1 che già iniziano a profilarsi dei cambiamenti al regolamento. Stando agli indizi raccolti dalla stampa nelle ultime ore, la Fia sta prendendo in considerazione l’idea di modificare (in corsa) le regole in materia di DRS. Le eventuali novità sull’utilizzo dell’ala mobile verrebbero introdotte subito dopo il GP della Cina.

La probabile svolta regolamentare è dovuta principalmente al fatto che la Federazione e i team temono gare con pochissimi sorpassi, a causa delle nuove monoposto che hanno maggiore carico aerodinamico e gomme più larghe. Una maggiore downforce, unita agli pneumatici più larghi, comporta però un aumento della resistenza all’avanzamento in rettilineo, diminuendo di conseguenza l’aumento della velocità di punta derivante dall’utilizzo del DRS e le possibilità di sorpasso per i piloti.

“L’effetto del DRS sarà minore quest’anno – ha ammesso Aldo Costa, progettista della Mercedes –. La Fia dovrà pensare a una soluzione. Probabilmente aumenteranno lo spazio nel quale il pilota può ricorrere all’ala mobile, così da rendere il DRS efficace come negli anni passati, se non addirittura maggiormente incisivo. Le nuove macchine sono interessanti dal punto di vista aerodinamico e sicuramente un passo avanti in termini di performance rispetto al passato: hanno un look decisamente più bello, aggressivo e moderno. Tuttavia queste vetture non sono state studiate per rendere agevoli i sorpassi”.