Lewis Hamilton e Liberty Media sembrano avere idee comuni su come migliorare il prodotto Formula 1, in particolar modo per ciò che concerne i circuiti. Non è un segreto, infatti, che Chase Carey non apprezzi alcuni tracciati realizzati da Hermann Tilke e che preferirebbe sostituire un paio di eventi presenti nell’attuale calendario con due gare in più negli Stati Uniti. Lo stesso concetto lo ha espresso anche Lewis Hamilton, che a UBS ha affermato:

“Personalmente non sono un grande fan delle piste di più recente costruzione. Alcune di queste sono lontane dalle città e le persone devono fare molta strada per raggiungerle”.

“Prendiamo per esempio Shanghai – ha aggiunto Lewis -. Ci sono tante persone, tanta gente che viaggia. È una grande pista, ma non so perché l’hanno costruita così lontana rispetto alla città. Io penso che il futuro della Formula 1 siano i circuiti cittadini e spero che nei prossimi anni si possa correre su più piste di questo tipo”.

“Un gran premio a New York sarebbe fantastico. Gli Stati Uniti sono un grande Paese ed è assurdo che la F1 faccia solo una gara lì”.