Uno dei lasciti più importanti dell’era Ecclestone è stata quella di portare la Formula 1 ad avere un numero sempre maggiore di gare nel corso della stagione. Dalle 15-16 di un tempo, la F1 è passata a campionati da 20 gran premi, col record dell’anno scorso di 21 corse grazie al debutto del circuito cittadino di Baku.

Liberty Media si sta muovendo nella stessa direzione e per il prossimo anno ha già confermato un calendario a 21 gare. Non ci sarà più il GP della Malesia, ma si tornerà a correre in Germania, sulla pista di Hockenheim, e in Francia, sul circuito Paul Ricard. Ma Liberty punta ad avere almeno 22 gran premi nel 2019.

Sean Bratches, a capo della sezione marketing della Formula 1, ha spiegato: “Vogliamo lavorare in sinergia con i nostri team per stabilire dove andare a gareggiare. La nostra idea è che ci piacerebbe avere più di 21 gare e vogliamo essere più proattivi e aggressivi nello scegliere i mercati in cui espanderci. Stiamo valutando degli studi sull’impatto economico nel mercato per capire i benefici derivanti dal portare la F1 in determinate città o Paesi”.