Finisce la corsa contro il tempo per introdurre nel calendario di Formula 1 il Gran Premio di Miami nel 2019. Liberty Media ha infatti annunciato che la capitale della Florida è sì in corsa per ospitare un round di F1 ma che la prima gara sarà posticipata al 2020.“Negli ultimi mesi abbiamo lavorato intensamente con la città di Miami per realizzare l’ambizione di portare in Florida la Formula 1 già nel prossimo anno, ma alla fine alcuni ostacoli nella negoziazione ci hanno fatto capire che non aveva senso spingere troppo e forzare i tempi – ha spiegato Sean Bratches –. Abbiamo così deciso di sistemare tutte le questioni con la giusta calma. Resta l’idea di un contratto a lungo termine e per questo abbiamo deciso di rinviare la discussione a dopo la pausa estiva, per organizzare l’evento nel modo migliore possibile e arrivare pronti al 2020”.