Si continua a lavorare in Formula 1 per ottenere sempre più spettacolo durante le gare. Un punto su cui si “combatte” da tempo è la partenza della corsa dietro la safety-car in condizioni di pioggia e adesso si è arrivati a riscrivere la regola.

Nel caso in cui ci sia pioggia al momento del via di una gara, le vetture partiranno dietro la safety-car, con l’obbligo di montare gomme full wet. I giri dietro la safety-car saranno giri di formazione aggiuntivi, in modo da non intaccare la durata della corsa.

I piloti che scelgono di partire dai box potranno usufruire di questi giri di formazione aggiuntivi dietro la safety-car per avere delle impressioni sulle condizioni della pista, ma saranno costretti a tornare in pit-lane insieme alla safety-car quando vi farà ritorno per permettere la procedura di partenza della gara nella sua integrità.

I piloti, inoltre, non potranno seguire la safety-car al rientro ai box per passare a gomme intermedie o slick alla partenza, pena 10 secondi di stop & go; i piloti che fanno un pit stop in regime di safety-car prima della partenza saranno poi obbligato a prendere il via della gara direttamente dalla pit-lane.

I piloti che partono dai box non sono obbligati a fare i giri dietro alla safety-car. Se le condizioni non migliorano durante i giri di formazione, il direttore di gara può decidere di far tornare le monoposto ai box aspettando un eventuale miglioramento del tempo. Questa non è da considerare come una sospensione della gara, in quanto la corsa non è ancora ufficialmente iniziata, ma se ciò dovesse accadere la griglia non verrà riempita un’altra volta per una ripartenza da fermo.