Kimi Raikkonen al volante della Ferrari SF70-H ha chiuso al comando la quarta e ultima giornata di test 2017 di Formula 1. Migliore già nella mattinata, il finlandese si è migliorato nel pomeriggio sul circuito bagnato del Montmelò. Per provare gli pneumatici Pirelli da pioggia, infatti, i 4.655 metri del tracciato sono stati bagnati artificialmente.

1488482680690

Iceman ha chiuso con il tempo di 1’20″872, ma c’è un “però”. Nel pomeriggio la pista bagnata è durata poco più di un’ora e dopo qualche giro con le intermedie si è dato fondo a tutta la potenza delle monoposto. È così che nell’ultima mezz’ora Kimi (93 giri totali per lui) è riuscito ad abbassare con le soft il tempo del mattino stampando un crono interessante che conferma le buone sensazioni della SF70-H in queste prime prove catalane.

Alle spalle di Raikkonen a quasi un secondo ci sono la Red Bull di Max Verstappen e la Renault di Jolyon Palmer. Entrambi hanno fatto il proprio miglior tempo con le soft, l’unica differenza il totale dei giri a referto: Verstappen 85, Palmer solo 39.

Premio “stakanovista” dell’ultima giornata a Romain Grosjean, che con la Haas ha totalizzato ben 118 giri piazzandosi quarto (1’22″309, con le supersoft). Lodevole Antonio Giovinazzi, quinto con la Sauber (84 giri) e davanti alla Force India di Perez, alla McLaren di Vandoorne e alla Mercedes di Bottas.

1488482680690-4

A proposito di Mercedes, vanno segnalati i guai elettrici che hanno tenuto in mattinata ai box Lewis Hamilton (la spiegazione è arrivata dallo stesso Hamilton con un tweet). Nel pomeriggio Bottas ha effettuato 68 giri senza andare oltre l’1’23″443, ottavo a più di 2 secondi e mezzo da Kimi, ma il team aveva deciso di concentrarsi più su test aerodinamici.

Problemi anche per la Toro Rosso: un solo giro al mattino per Kvyatt e sosta forzata ai box al pomeriggio, quando avrebbe dovuto girare Carlos Sainz. La Williams, invece, non ha potuto far scendere in pista il giovanissimo Stroll per via della rottura del telaio causata ieri dallo stesso Stroll in un incidente (a quanto pare sarebbero mancati i ricambi).

Di seguito i tempi di quest’ultima giornata di prove. Prossimo appuntamento per una nuova sessione di test, sempre a Barcellona, da martedì 7 a venerdì 10 marzo. Poi sarà Mondiale vero, con il primo gran premio in programma a Melbourne tra meno di un mese, il 26 marzo.

1488474883900