L’asse Mercedes-Williams, che si è instaurato in seguito al clamoroso ritiro di Nico Rosberg pochi giorni dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, potrebbe concludersi definitivamente al termine di febbraio. Infatti, l’1 marzo l’ormai ex direttore tecnico (come anticipato qui) della scuderia di Stoccarda, Paddy Lowe, comincerà la sua nuova avventura nel team di sir Frank Williams, dopo aver rispettato un brevissimo periodo di gardening di poco più di due mesi.

La Mercedes, dopo aver chiesto alla Williams di liberare Valtteri Bottas per affidargli la seconda Freccia d’Argento, ha concesso all’uomo di punta del progetto che ha portato alle recenti vittorie mondiali di iniziare subito il suo lavoro nella scuderia di Grove, verosimilmente nel periodo della prima sessione di test a Barcellona.

Tuttavia, il primo impegno di Lowe non sarà quello dello sviluppo della nuova FW40 ma quello di ristrutturare l’intero reparto tecnico della Williams, sfaldatosi dopo la decisione di Pat Symonds di abbandonare la squadra. Le prime indiscrezioni parlano già di un accordo con Pat Fry e Luca Furbatto, entrambi provenienti dalla defunta Manor.