A 24 ore dalla finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus, Nissan ha svelato il dream team di Cardiff nato da una combinazione delle due squadre. La Top 11 nasce dalla collaborazione con gli esperti della Loughborough University in base al punteggio ottenuto da ogni giocatore secondo il Nissan Excitement Index: in porta Gianluigi Buffon, in difesa il capitano della nazionale spagnola Sergio Ramos e Dani Alves, in attacco l’accoppiata Cristiano Ronaldo e Gareth Bale.

La finale sarà certamente da brividi, ma secondo il Nissan Excitement Index finora la partita più emozionante della Champions League è stata la vittoria del Real Madrid per 4-2 sul Bayern Monaco nei quarti. La formula scientifica del Nissan Excitement Index calcola un punteggio legato all’emozione di ogni singola partita, basato su dati statistici che comprendono gol segnati, presenza di giocatori importanti, biglietti venduti e numero di spettatori.

CALCIO VS AUTO SPORTIVE

Scientists develop the ultimate experiment to measure excitement

E tra una partita di calcio e una corsa con un auto sportiva chi vince? Sempre in collaborazione con gli esperti della Loughborough University, Nissan ha provato a dare una risposta. Gli esperimenti relativi alle partite si sono svolti in tempo reale durante gli incontri più importanti della Champions League e i dati raccolti sono stati confrontati con le reazioni dei passeggeri che hanno sfrecciato su una Nissan GT-R 2017 da 419 kW a fianco di piloti professionisti nel celebre circuito di Spa-Francorchamps.

Per tutta la durata degli esperimenti, la frequenza cardiaca dei tifosi di calcio e dei passeggeri della Nissan GT-R è stata piuttosto simile, con evidenti picchi nei momenti cruciali, come per esempio subito dopo un gol o durante una curva molto stretta. Le differenze principali sono emerse nella frequenza respiratoria: durante le partite di calcio si è notato un aumento della frequenza respiratoria seguito da una diminuzione, che coincide con i momenti di suspense in cui i tifosi hanno trattenuto il fiato; per i passeggeri della GT-R, invece, la frequenza respiratoria è aumentata in maniera costante, cosa che dimostra un’emozione più intensa e sostenuta.