L’innovazione Ford nel settore dei veicoli commerciali passa attraverso l’elettrificazione della gamma. Allo IAA 2018 di Hannover, infatti, l’Ovale Blu ha presentato la versione definitiva del Transit Custom plug-in hybrid, il primo PHEV nel semento dei veicoli commerciali, equipaggiato con un sistema ibrido in grado di garantire un’autonomia 100% elettrica fino a 50 km e con il motore benzina EcoBoost 1.0 che permette di estendere la percorrenza fino a 500 km.

Il Transit Custom plug-in hybrid entrerà in produzione nella seconda metà del 2019 e Ford ha annunciato inoltre importanti aggiornamenti per le motorizzazioni della gamma Transit Custom, tra cui l’introduzione di un EcoBlue 2.0 potenziato a 185 cv, un diesel mild hybrid (altra novità assoluta nel segmento) e nuove features dedicate alla connettività e all’assistenza alla guida.

Il nuovo Transit Custom PHEV utilizza una configurazione di trasmissione ibrida in serie: le ruote anteriori sono azionate esclusivamente dal motore elettrico invece che dal motore termico. La potenza del motore è fornita da un pacco batterie agli ioni di litio raffreddato a liquido da 14 kWh, collocato sotto il pianale di carico per preservare l’intero volume di carico utile (superiore a 1.000 kg). Grazie alla presa di carica situata all’interno del paraurti anteriore, la ricarica può avvenire attraverso un alimentatore domestico da 240 volt a 10 amp – che permette una carica completa in 5 ore – o con un alimentatore industriale da 240 volt a 16 o 32 amp, che raggiunge la carica completa in 3 ore.