Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, a bordo della Ford Fiesta R5 della BRC Racing, si sono laureati Campioni Italiani Rally 2016. Con il 3° posto al Rally Due Valli, il pilota trevigiano ha concluso in testa nella classifica assoluta del Campionato Italiano con 95,50 punti, seguito da Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5) con 93,50 e Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) con 91,75.

Alla chiusura delle verifiche di rito dopo l’ultima tappa del Campionato Italiano Rally, Ford con 122,50 punti vince il titolo costruttori davanti a Peugeot (111) e Skoda (93,25). Per l’Ovale Blu si tratta del 5° Titolo Costruttori nella sua storia dopo quelli del 1994, 1995, 1996 e 2001.

A Paolo Andreucci e alla sua Peugeot 208 T16, vincitori del 34° Rally Due Valli, le vittorie di ben 4 degli 8 rally in calendario non sono bastate a ripete il successo dell’anno scorso, in cui vinse lo stesso numero di gare e ottenne il titolo piloti. Numeri che con il nuovo regolamento in vigore, definito da Eugenio Franzetti (direttore relazioni esterne e competizioni di Peugeot Italia) “confuso”, non sono bastati per ripetersi.

Testa-21

I complimenti vanno invece all’equipaggio Junior di Peugeot, Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti, che vincono il Campionato Rally Junior coronando una stagione in cui, gara dopo gara, hanno dimostrato grande bravura e professionalità. Testa e Mangiarotti, con la Peugeot 208 R2, oltre al campionato junior vincono anche la Coppa Aci Sport Junior Due Ruote Motrici. Alessandro Perico, su Peugeot 208 T16, grazie ai risultati fatti registrare durante la stagione vince invece il Trofeo Rally Asfalto all’interno del campionato italiano rally.