Un ePrix di Berlino indimenticabile per Audi e Daniel Abt, che vince in casa dopo una gara perfetta dominata dall’inizio alla fine. Una grande festa Audi grazie anche al secondo posto di Lucas Di Grassi, che consegna alla Casa dei quattro anelli la prima doppietta in Formula E. Gara perfetta per Abt, che partito dalla pole position mantiene la posizione al via su Oliver Turvey, mentre dietro Felix Rosenqvist va lungo alla prima frenata e perde parecchie posizioni prima di rientrare in gruppo affiancato al compagno di squadra Nick Heidfeld nelle retrovie.

Abt impone il proprio ritmo da subito, costruendo un buon vantaggio su Turvey che in seconda posizione fa più fatica a contenere il ritmo dei primi, con Jean-Eric Vergne che lo incalza. Di Grassi e Buemi si liberano subito di Jerome D’Ambrosio, che al via si era insidiato in terza posizione, per andare a prendere la coppia composta Turvey-Vergne. All’undicesimo giro Di Grassi rompe gli indugi e passa Vergne per la terza posizione, e al giro seguente compirà la stessa manovra su Turvey passandolo di pura velocità per ottenere la seconda posizione dietro al compagno di squadra Abt, nel frattempo solo al comando con oltre quattro secondi di vantaggio. Anche Buemi supera Vergne portandosi in quarta posizione, ma lo svizzero non riesce a liberarsi del leader del campionato che al 20^ giro si riprende la posizione su Buemi facendosi spazio anche a ruotate con la Renault dello svizzero.

Abt e Di Grassi rientrano insieme ai box per il cambio vettura al 23^ giro e rientrano in pista l’uno attaccato all’altro, sempre con Abt in testa; dal box, poi, arriva l’ordine di mantenere le posizioni per evitare rischi inutili. Vergne chiude terzo davanti a Buemi e a Turvey, bravo poi a rimanere in quinta posizione. Mitch Evans chiude sesto dopo un’altra ottima rimonta davanti a Sam Bird, settimo e in ombra per tutto il sabato. Chiudono la top ten tre piloti tedeschi, Maro Engel, Andrè Lotterer e Nick Heidfeld.

La classifica piloti vede Vergne portare il suo vantaggio su Bird a 40 punti (162 punti contro i 122 dell’inglese della DS Virgin). Molto più staccati gli altri, con Rosenqvist fermo a 86 con un solo punto di vantaggio su Abt, che sale al quarto posto con 85 punti. La Formula E tornerà “in pista” il 10 giugno con il primo ePrix svizzero a Zurigo.