Con la versione XT per entrambe le cilindrate e il nuovo design che accomuna la media Suzuki alle 1.000 della Casa giapponese, la gamma V-Strom si completa e si propone nel segmento delle “tuttoterreno” con un’offerta adatta alle varie esigenze.

V-Strom è ormai un successo globale tra le enduro tourer da quindici anni e la nuova versione non vuole tradire le aspettative. Sul mercato da metà aprile, la nuova V-Strom 1000 (della versione 650 avevamo parlato in questo articolo) rielabora gli stilemi della DR-BIG e della DR-Z da raid per imporsi con una linea di grande effetto.

Gli ingegneri hanno studiato un nuovo parabrezza che si regola su tre altezze e tre inclinazioni senza bisogno di attrezzi e nella posizione eretta il trasparente è 49 mm più alto di quello del modello precedente. Per garantire più comfort maggior protezione, dell’equipaggiamento di serie fanno parte paramani e puntale inferiore.

La principale novità della nuova V-Strom 1000 è il Motion Track Brake System, un’importante passo avanti rispetto all’ABS tradizionale.

126663_broadcast122

Il sistema legge la diversa velocità delle due ruote e ne impedisce il bloccaggio, agendo però in modo più preciso ed efficace. Grazie al dialogo costante con la piattaforma inerziale IMU a 5 assi, che registra ed elabora tutti i dati relativi ai movimenti della moto, il Motion Track Brake System tiene conto anche dell’angolo di piega e regola di conseguenza l’azione dei freni sulle due ruote. Nella dotazione di serie anche il Traction Control, il Low RPM Assist e il Suzuki Easy Start.

Il lavoro sullo scarico e sull’alimentazione ha permesso di omologare il V-twin a 90° Dohc da 1.037 cc come Euro 4. Potenza e coppia massima sono di 101 cv e 101 Nm a 4.000 giri/min. Disponibile in tre colori (bianco perlato, nero e Yellow, quest’ultima associata a cerchi dorati sulla XT), il listino della nuova Suzuki V-Strom 1000 si compone di due versioni: standard con cerchi in lega a 12.690 euro, XT con cerchi a raggi con pneumatici tubeless ready, paramani, paracoppa e manubrio a sezione variabile a 13.190 euro.