Il Gruppo Volkswagen è il “Costruttore più innovativo del decennio”

Negli ultimi dieci anni il Gruppo VW ha sviluppato 1.251 singole innovazioni, di cui 212 “prime” al mondo. Tra queste vanno citate la XL1, un concentrato di tecnologia, e la Bugatti Veyron, la più potente e veloce tra le auto di serie. Senza dimenticare i gruppi ottici con tecnologia a led Matrix di Audi.

Il Gruppo Volkswagen è il “Costruttore più innovativo del decennio”

Nei giorni scorsi si è tenuta la decima edizione degli AutomotiveInnovations Awards, assegnati ogni anno dal Center of Automotive Management (Cam) in collaborazione con la Società di revisione e consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC) a chi si distingue per prestazioni straordinarie dal punto di vista dell’innovazione nell’industria automobilistica. Per il 2015, il titolo di “Costruttore automobilistico più innovativo” è andato al Gruppo Volkswagen, che si è aggiudicato anche il premio speciale “Costruttore automobilistico più innovativo del decennio”.

Come se non bastasse, il colosso di Wolfsburg ha conquistato il primo posto nelle categorie “Veicolo connesso”, “Concept car”, “Sistemi di trazione convenzionali” e “Sistemi di sicurezza”.

La motivazione ufficiale da parte di Cam e PwC per l’assegnazione dello straordinario riconoscimento di “Costruttore più innovativo del decennio” sta nel fatto che “negli ultimi dieci anni il Gruppo Volkswagen ha sviluppato 1.251 singole innovazioni, di cui 212 ‘prime’ al mondo. Tra queste vanno citate la XL1, un concentrato di tecnologia; la Bugatti Veyron, la più potente e veloce tra le auto di serie; i gruppi ottici con tecnologia a Led Matrix di Audi (che ha già pronti quelli a laser, ndr) e il primo cambio automatico a 7 rapporti con doppia frizione a secco ad essere prodotto in serie”.

“Condivido questo premio con i 600.000 collaboratori dei 12 brand del Gruppo Volkswagen in tutto il mondo. Stanno creando la mobilità del futuro, ed è grazie alla loro elevata competenza tecnica e alla grande creatività che il Gruppo può identificarsi come innovatore guida nel settore automobilistico”, Ulrich Hackenberg, responsabile del coordinamento dello sviluppo intra brand del Gruppo Volkswagen.

Il premio “Sistemi di trazione convenzionali”, ha sottolineato l’elevato numero di innovazioni del Gruppo VW che riguardano il motore, con tecnologie come start/stop e il dispositivo per il recupero dell’energia che consentono una riduzione media del consumo di carburante pari al 14%.

Quanto ai “Sistemi di sicurezza”, sono stati premiati i numerosi dispositivi di assistenza alla guida e di sicurezza. Molte innovazioni si trovano nella nuova Audi Q7, come ad esempio l’assistente per lo scarto degli ostacoli, il Night vision assistant (che riconosce pedoni e animali) e l’assistente al traffico trasversale (che avvisa il conducente della presenza di altri veicoli quando il traffico è congestionato e si procede a bassa velocità).

Lo studio condotto dal Cam mostra anche il netto successo del Gruppo Volkswagen nella categoria “Veicolo connesso”. In particolare viene evidenziato l’utilizzo di sistemi operativi e display di nuova concezione, come il “virtual cockpit” dell’Audi TT. All’interno della ricerca, è stato anche assegnato un giudizio positivo nell’ambito “Concept car/carrozzeria”. Grazie alla costruzione con materiali leggeri, la nuova Passat è fino a 85 kg più leggera rispetto al modello precedente, mentre per quanto riguarda le concept car spicca la Audi TT Sportback concept.