Con la crescente tendenza verso la sicurezza avanzata e l’automazione dei veicoli, aumenta anche l’interesse per la tecnologia delle telecamere per gli interni. ZF, azienda leader nella produzione di telecamere per il riconoscimento degli oggetti che possono trovarsi nell’area antistante il veicolo e che rilevano l’ambiente esterno, da oltre dieci anni si occupa anche dello sviluppo di telecamere per l’osservazione degli interni. L’azienda attualmente sta sviluppando un sistema tridimensionale di osservazione degli interni (IOS – Interior Observation System) in grado di rilevare e classificare gli occupanti del veicolo, determinandone dimensioni e posizione, e stabilendo se stiano controllando attivamente il veicolo o monitorando i sistemi di guida automatizzata.

Il sistema dotato di telecamera 3D, previsto in produzione entro la fine del 2021, può essere un valore aggiunto alla sicurezza dei passeggeri. I sensori montati sui sedili vengono già utilizzati per determinare se attivare gli airbag e i pretensionatori delle cinture di sicurezza, ma queste informazioni possono essere integrate fornendo dati sulle dimensioni, sulla posizione in tempo reale e sulla postura degli occupanti (incluso ad esempio il rilevamento di sedili reclinati) per personalizzare la gestione delle forze sugli occupanti prima o durante un impatto.

Il rilevamento degli occupanti può essere estremamente utile anche nei casi in cui bambini piccoli vengano lasciati in auto. Il sistema IOS, infatti, può essere calibrato per determinare la presenza di un bambino e adottare misure di emergenza, come una chiamata al telefono cellulare dei proprietari dell’auto, l’abbassamento dei finestrini o l’apertura del tettuccio per ridurre la temperatura dell’abitacolo, l’attivazione del clacson e dei lampeggianti per attirare l’attenzione dei passanti, o ancora chiamare direttamente i servizi di emergenza.