In Italia ci sono 61 auto ogni 100 abitanti. E molte sono ormai troppo vecchie

Uno studio dell’Osservatorio Autopromotec evidenzia come l’Italia sia non soltanto il secondo Paese in Europa per densità di autovetture circolanti ma anche una delle prime nazioni per quanto riguarda l’età media dei veicoli.

Italia traffico

Che l’Italia non sia un Paese per giovani lo testimoniano ogni anno le varie statistiche che evidenziano come sempre più studenti o neolaureati decidono letteralmente di fuggire all’estero alla ricerca di un nuovo eldorado.

A quanto sembra, questo ragionamento può essere applicato anche alle automobili che circolano nel Bel Paese. Attenzione però, non ci riferiamo a nessuna fuga di automobili, anche perchè ancora non dispongono di un’anima fortunatamente, ma ad una ricerca dell’Osservatorio Autopromotec che ha evidenziato come l’età media dei veicoli in circolazione nel nostro Paese sia tra le più alte d’Europa. In realtà questa ricerca parte da un altro dato molto importante e direttamente collegato, ovvero che l’Italia risulta il secondo Paese in Europa per densità di autovetture circolanti, superata solo dal Lussemburgo. Chi lo avrebbe mai detto.

Procedendo per gradi quindi, la ricerca evidenzia che nel 2014 in Italia circolavano 61 auto ogni 100 abitanti e, anche se non sono disponibili dati aggiornati al 2015, se si confrontano i numeri italiani con quelli più recenti resi noti dall’Acea (l’associazione europea dei costruttori automobilistici) otteniamo questo primato. Se a questo si aggiunge che anche l’età media dei veicoli in circolazione nel nostro Paese è tra le più alte d’Europa, si ottiene il quadro di una nazione in cui circolano molte autovetture ma una quota piuttosto consistente, però, è ormai troppo in là con l’età.

Il motivo per cui in Italia la densità delle auto è maggiore rispetto alla maggior parte degli altri Paesi europei è presto detto: nel nostro Paese i trasporti pubblici non funzionano come dovrebbero e l’unico modo per effettuare gli spostamenti necessari per lavoro o per svago avviene in auto.

Purtroppo, però, questi spostamenti sono effettuati con auto che molto spesso sono appunto vecchie, poco sicure e molto inquinanti, e questo soprattutto dopo che la crisi degli ultimi anni ha avuto un impatto molto forte sulla domanda di sostituzione.

L’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec fornisce anche un prospetto della densità automobilistica a livello regionale. Ne risulta che il Trentino Alto Adige è la regione italiana in cui circolano più auto in rapporto alla popolazione residente (77 auto ogni 100 abitanti). Questo dato, però, è falsato dal fatto che negli anni scorsi in Trentino era in vigore un trattamento fiscale di favore per l’immatricolazione di nuove vetture. Per approfittare di questa situazione molte società di noleggio hanno immatricolato in questa regione le proprie auto nuove.

Se non si prende in considerazione il Trentino Alto Adige allora è l’Umbria la regione italiana con la più alta densità automobilistica.

In generale, però, i dati regionali evidenziano un altro aspetto importante, ovvero che il rapporto tra abitanti e autovetture circolanti è molto alto nel centro e nel nord Italia, mentre è più basso nel sud e nelle isole. Ulteriore manifestazione del dualismo dell’economia italiana.