Nuova edizione per gli I AM Fca – Innovation Awards Millenials promossi da Fca, il “contest” rivolto agli studenti delle laure triennali e magistrali di Economia per ottenere indicazioni su come i millennials immaginano le vetture di domani.

Quest’anno parteciperanno sei tra i più importanti atenei del centro-sud Italia: Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Università degli Studi del Molise, Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti e Pescara, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e l’Università degli studi della Basilicata.

A differenza dell’anno scorso, i giovani che vinceranno lo stage negli stabilimenti Fca di Cassino e G. Vico di Pomigliano d’Arco saranno sei, mentre altri sei ragazzi avranno un riconoscimento per il lavoro svolto. Anche quest’anno l’adesione è stata molto elevata. A fronte del coinvolgimento di quasi 5.000 studenti, sono stati 1.326 i giovani che hanno presentato un progetto.

Tutte le proposte giunte saranno ora analizzate e giudicate dall’InnovationBoard, composto da quattro membri: Daniele Chiari, Giorgio Cornacchia e Silvia Vernetti, rispettivamente responsabili per l’area Emea di Fca di product planning & institutional relations, engineering e del centro ricerche Crf, dell’ente Business Development; e il professor Mario Sorrentino, ordinario di business planning e creazione d’impresa all’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e direttore di Start up Lab. L’InnovationBoard sceglierà i dodici progetti più validi e i ragazzi saranno premiati nel corso di una cerimonia che si svolgerà nella prima metà di maggio.