Jaguar XJ Model Year 2016, ancora più lussuosa

Materiali di gran pregio migliorano il lussuoso ambiente interno, che culmina nella nuova versione Autobiography, novità della gamma disponibile solo con carrozzeria a passo lungo. I motori disponibili saranno il 3.0 diesel V6 300 cv, il 2.0 benzina da 240 cv, il 3.0 V6 benzina da 340 cv e il 5,0 litri V8 benzina da 550 cv.

Jag_XJ_R_Sport_Image_190615_46_(111769)

Svelato il Model Year 2016 della Jaguar XJ, che sarà in vendita a partire dall’autunno e che mostra discreti e sapienti modifiche al design esterno, accentuate dai fari adesso interamente a Led. Anche le luci posteriori sono a Led e presentano una nuova forma a J e un nuovo posizionamento, mentre il paracolpi posteriore ora è dotato di una sotto paraurti nero lucido e di un sottile inserto cromato.

Materiali di gran pregio come le impiallacciature intarsiate migliorano il lussuoso ambiente interno, che culmina nella nuova versione Autobiography, novità della gamma XJ MY 2016 disponibile solo con carrozzeria a passo lungo e riconoscibile esternamente per le prese d’aria cromate sui paraurti anteriori e per i cerchi Mataiva da 20″ e all’interno dai sedili in pelle trapuntata pieno fiore con cuciture a contrasto, un sottotetto rivestito in pelle e una ricca impiallacciatura in rovere intarsiato.

La nuova gamma Jaguar XJ sarà quindi composta dalle versioni XJ Luxury, XJ Premium Luxury, XJ Portfolio, XJ R-Sport, XJR e XJ Autobiography. Per il mercato italiano i motori disponibili saranno il 3.0 diesel V6 300 cv, il 2.0 benzina a trazione posteriore da 240 cv, il 3.0 V6 benzina a trazione integrale da 340 cv e il 5.0 V8 benzina a trazione posteriore da 550 cv. Tutti i propulsori sono abbinati a un cambio automatico a otto velocità ZF specificatamente ottimizzato, disponibile in due varianti: la nota trasmissione 8HP70 e la versione più leggera e compatta 8HP45.

Alla tradizionale maestria artigianale dei modelli Jaguar è stata abbinata una tecnologia da prima della classe che comprende ora un nuovo sistema d’infotainment, l’InControl Touch Pro in grado di offrire funzioni quali la navigazione “door to door”, il wi-fi a bordo e l’impianto audio Meridian Digital Reference da 1.300 W.

INFOTAINMENT E CONNETTIVITÀ
Il nuovo sistema InControl Touch Pro, progettato in-house e costruito intorno ad un processore Intel quad-core, ad un disco rigido (SSD) da 60 GB e a una rete Ethernet di nuova generazione, è in grado di gestire enormi quantità di dati ed è eccezionalmente potente.

Il suo cuore è un touchscreen capacitivo da 8 pollici e come in uno smartphone accetta il cosiddetto “pinch to zoom” o lo “swipe” per scorrere le schermate iniziali e la schermata iniziale può essere personalizzata: ci sono una serie di wallpaper a disposizione, mentre i widget possono essere usati per la scelta rapida di caratteristiche e funzioni preferite. E se si desidera, è possibile aggiungere schermate supplementari.

L’InControl Touch Pro consente la pianificazione e la guida “door to door”, comprese le opzioni riguardanti il trasporto pubblico. Un’app accessoria, poi, consente di pianificare il percorso off-line e caricarlo nel sistema all’inizio del viaggio.

Il sistema offre inoltre una modalità Commute, che memorizza il percorso quotidiano ed è in grado di offrire automaticamente percorsi alternativi per evitare le zone congestionate, utilizzando le informazioni storiche e quelle in tempo reale riguardanti il traffico. La modalità Approach, invece, offre una vista interattiva a 360° della destinazione quando ci si trova nel raggio di 200 metri e può anche indirizzare al parcheggio più vicino disponibile.

La stessa attenzione è stata rivolta alle prestazioni del sistema audio. La nuova XJ 2016 offre quattro sistemi digitali, tra cui l’eccezionale sistema sonoro Reference a 26 altoparlanti da 1.300 W sviluppato con gli esperti di Meridian: i 17 canali dello stereo e del surround usufruiscono della tecnologia Trifield di Meridian per assicurare una riproduzione ottimale con bassi livelli di distorsione.

Per migliorare ulteriormente l’esperienza a bordo dei passeggeri dei sedili posteriori, sulla XJ Model Year 2016 si potrà godere di uno specifico sistema di intrattenimento. Composti da due schermi ad alta definizione da 10,2 pollici che si ripiegano quando non sono utilizzati, i display hanno un vero e proprio aspetto 16:9. Può essere disponibile anche la TV digitale ed è possibile visualizzare un canale diverso su ogni schermo e disporre di 100 GB di memoria per utente.

Il sistema di intrattenimento per i sedili posteriori consentirà inoltre di collegare dispositivi tramite due porte USB 3.0, una porta HDMI e una MHL, consentendo la ricarica e la consultazione di una vasta gamma di smartphone e tablet.

AVANZATI SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA
Già presente nella XE e nella XF, la nuova XJ è l’ultima Jaguar ad usufruire della tecnologia ASPC (All-Surface Progress Control) progettata per aiutare a guidare con regolarità e senza interruzioni su superfici a ridotta aderenza, un sistema insomma che rende più semplice e sicura la guida alle basse velocità di una potente vettura a trazione posteriore su neve, ghiaccio o erba bagnata.

I tradizionali sistemi di controllo della trazione tentano di modulare ciò che accade una volta che le ruote iniziano a slittare. L’ASPC invece è diverso: lavora come un cruise control a bassa velocità (tra 3,6 km/h e 30 km/h) e non si limita a fornire un controllo dell’acceleratore ma utilizza anche i freni in opposizione all’acceleratore.

Sulla XJ 2016 troviamo poi il Traffic Sign Recognition, il sistema di riconoscimento dei segnali stradali che si basa su una telecamera anteriore per mantenere il conducente informato dei limiti di velocità, compresi i limiti temporanei che possono essere in vigore a causa di lavori in corso, e confrontando i dati con il GPS, migliorandone la precisione e la validità.

L’Adaptive Cruise Control (ADD) della nuova Jaguar XJ è adesso dotato della funzione Queue Assist: utilizzando un sensore radar a lungo raggio, il sistema è in grado di mantenere una distanza di sicurezza dal veicolo precedente, fino al completo arresto.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.