Il duo Hyundai-Kia si è trovato costretto ad avviare una maxi campagna di richiamo negli Usa e in Corea del Sud che interessa 1,3 milioni di auto negli Stati Uniti e 171.348 in Corea. Il problema riguarda i motori Theta 2, che i due brand producono direttamente senza affidarsi ad appalti esterni, che potrebbero presentare dei difetti di fabbricazione e assemblaggio che condurrebbero a un blocco completo.

I modelli coinvolti sono per Hyundai Sonata e Santa Fe, mentre per Kia Sorento (qui la nostra prova su strada) e Sportage (qui la nostra prova).

Sebbene le due Case non abbiano dichiarato nulla in merito ai costi del richiamo, l’analista della Hi Investment & Securities Koh Tae-bong ha previsto che il costo complessivo sia circa di 220,19 milioni di dollari per ciascuno dei due marchi. Hyundai, intanto, ha fatto sapere che il problema è stato risolto grazie alla modifica di un processo di fabbricazione.