La scorsa settimana erano giunte le prime voci, direttamente da Hanoi. Questa mattina è arrivata la conferma da parte di Liberty Media: per la prima volta nella storia la Formula 1 correrà in Vietnam a partire dal 2020. Con l’accordo pluriennale (non è stata rivelata la durata dello stesso) è arrivato anche il tracciato ufficiale, disegnato nella zona dello stadio San Hanoi.

Il circuito sarà lungo 5,565 km ed è caratterizzato da diversi lunghi rettilinei, il più lungo dei quali è di circa 1,5 km; il rettilineo di partenza sarà di 675 metri, mentre quello tra curva 5 e 6 sarà di 800 m. Come illustrato sul sito ufficiale della Formula 1, le prime due curve riprendono il disegno di curve 1-2 del Nurburgring, creando così alte possibilità di sorpasso. Seguono le curve 12-13-14-15, che riprendono la salita di Montecarlo che porta dalla Saint-Devote al Casinò, quindi subito dopo le curve 16-17-18-19 simili allo Snake di Suzuka. Secondo le simulazioni, il nuovo tracciato vietnamita permetterà alle vetture di raggiungere velocità massime di 335 km/h, in fondo al lungo rettilineo tra curva 10 e 11.

F1 Vietnam

“Siamo lieti di annunciare che Hanoi ospiterà un Gran Premio di Formula 1 – ha dichiarato Chase Carey, numero uno di Liberty Media –. Da quando siamo arrivati nel Circus nel 2017, abbiamo sempre parlato dell’interesse in nuove destinazioni e la gara vietnamita è la realizzazione di questa ambizione. Il nostro team, che sta collaborando con la città di Hanoi e il promoter Vingroup, ha lavorato per permettere di creare un circuito che non solo mettesse alla prova i piloti, ma che assicurasse spettacolo ai nostri tifosi”.

Secondo le prime indiscrezioni, il Gran Premio del Vietnam si dovrebbe disputare durante il mese di aprile e in questo caso potrebbe aprirsi la possibilità di un back-to-back con il Gran Premio della Cina, che si svolge nei primi giorni del mese. “Siamo orgogliosi di ospitare il Gran Premio del Vietnam di Formula 1, che sarà una vetrina della città di Hanoi rivolta verso il mondo con la sua speciale combinazione tra bellezze antiche e moderne – ha dichiarato il sindaco della città, Nguyen Duc Chung –. È un’ulteriore dimostrazione del Vietnam di essere una delle economie che crescono con più velocità nel mondo”.