Look da crossover che piace tanto, dimensioni giuste per la vita quotidiana e la giusta comodità per i lunghi viaggi, con un buon rapporto qualità/prezzo. Lanciata ormai più di un anno fa e chiamata a prendere il posto della Meriva, la Crossland X è un crossover compatto lungo 4 metri e 21 cm, il frutto del primo progetto congiunto tra il Gruppo PSA e Opel. Condivide infatti la piattaforma con la Peugeot 2008, la Citroen C4 Cactus e la C3 AirCross, che alla fine poi sono anche le sue dirette concorrenti nel segmento dei B-Suv.

→ La versione della nostra prova

→ Opel Crossland X – Il listino prezzi e gli equipaggiamenti

Back

1. Com’è a bordo?

La versione della nostra prova era in allestimento Innovation, dominata da plastiche rigide che a un primo impatto danno l’idea di un ambiente scarno ma che invece restituiscono comunque una certa idea di qualità. Da apprezzare i tanti vani porta oggetto, soprattutto il vano per la ricarica wireless del telefono.

Il bagagliaio è il più grande della sua categoria: 410 litri di base che diventano 1.255 con i sedili posteriori abbattuti. Il piano di carico è facilmente accessibile e si può contare su un pratico doppio fondo. I passeggeri posteriori possono godere di un buono spazio, soprattutto grazie al divano scorrevole che permette di trovare la posizione migliore.

Numerosi i contenuti della versione Innovation oggetto del nostro Long Test, tra cui i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, climatizzatore automatico bi-zona, cruise control, fari posteriori e luci diurne a Led e volante in pelle a 3 razze regolabile in altezza e profondità. Tra i contenuti anche head-up display, Panoramic Camera Pack, ricarica wireless, radio DAB, sistema Open&Start, il sedile posteriore scorrevole, i vetri posteriori oscurati e i cerchi in lega da 17”. Il tutto al prezzo di 27.757 euro.

Back
REVIEW OVERVIEW
Design
7
Posto Guida
7,5
Plancia e Comandi
7,5
Infotainment
8,5
Comfort
8
Motore
8
Cambio
7
Freni
8
Stabilità
7,5
SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.