La Mazda Cosmo Sport è uno di quei momenti fondamentali nella storia dell’automobile. Nel lontano 1967, infatti, la Cosmo Sport è stata la prima vettura in tutto il mondo alimentata da un motore a doppio rotore. Conosciuta al di fuori del Giappone come 110S, è stata anche la prima sportiva di Mazda e nonostante ne furono prodotti solo 1.176 esemplari, la Cosmo Sport è stato un modello decisivo per la Casa giapponese e per la sua storia.

Ben 50 anni fa, gli ingegneri Mazda hanno superato diversi ostacoli per rendere il motore rotativo commercialmente valido, testando prototipi di Cosmo Sport su centinaia di migliaia di chilometri prima dell’introduzione sul mercato. E dopo aver sviluppato il potenziale del motore rotativo per raggiungere livelli di prestazioni equivalenti a motori a pistone molto più grandi e pesanti, Mazda ha continuato a produrre quasi 2 milioni di veicoli a motore rotativo, raggiungendo anche un notevole successo nel settore delle competizioni automobilistiche.

Con la RX-7 Mazda ha infatti dominato la sua classe negli eventi IMSA (International Motor Sport Association) negli Anni ’80, fino ad arrivare al maggior successo arrivato nel 1991, quando una Mazda 787B alimentata da un propulsore a quattro rotori da 2.6 litri e 710 cv vinse la 24 Ore di Le Mans. Si tratta dell’unica vittoria di un’auto con una motore “non convenzionale” e anche la prima vittoria di un brand asiatico.