Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a novembre il mercato italiano dell’auto ha totalizzato 146.991 immatricolazioni, ovvero un calo del 6,3% rispetto allo stesso mese del 2017. I volumi immatricolati nei primi undici mesi del 2018 ammontano così a 1.785.722 unità, il -3,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Su un mercato sostanzialmente stagnante, a novembre ha pesato la frenata di alcune Case sulle km zero, ma anche la crescente consapevolezza dell’esaurirsi della ripresa economica, che emerge chiaramente dall’indice Istat sul clima di fiducia dei consumatori, sceso a 114,8 dal 116,6 di ottobre. Tra l’altro, dall’ultima inchiesta congiunturale mensile del Centro Studi Promotor emerge che il quadro economico generale è considerato oggi il principale freno alle vendite di auto.

È dunque comprensibile la proposta di chiede al Governo nuovi incentivi alla rottamazione, sulla falsariga dei primi incentivi che furono in vigore nel 1997 e ottennero ottimi risultati senza oneri per lo Stato, dato che l’aumento del gettito Iva e delle tasse di immatricolazioni sulle auto vendute in più coprì il costo dell’erogazione del bonus (e lasciò all’erario un maggior gettito netto di 1.400 miliardi di lire, cioè 723 milioni di euro). Anche oggi gli incentivi sarebbero a costo zero e, anzi, darebbero un contributo alle entrate erariali: il recupero del bonus a carico dello Stato (2.000 euro) sarebbe ampiamente garantito dato che, come riferisce l’Unrae, il prezzo medio per l’acquisto di un’auto è di 21.020 euro, di cui 3.790 di Iva.

Tornando all’analisi del mercato, a novembre sono risultate in crescita solo le immatricolazioni di vetture a benzina (+27%), ibride (+18%) ed elettriche (+192%), mentre hanno segnato un calo diesel (-25%), Gpl (-6,5%) e metano (-41%). I brand italiani, nel complesso, totalizzano nel mese 35.873 immatricolazioni (-9,4%), con una quota di mercato del 24,4%. Andamento positivo per Lancia (+14%), Jeep (+34,3%), Maserati (+3,9%) e Lamborghini (+133,3%). Cinque a novembre i modelli italiani nella top ten delle auto più vendute, con Fiat Panda (12.277 unità) ancora in prima posizione, seguita da Lancia Ypsilon (4.463) e Jeep Renegade (3.608), che sale di ben sette posizioni. Al sesto posto troviamo la Fiat 500X (3.334), seguita al settimo dalla Jeep Compass (3.093).

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".