Aprilia ha ufficialmente tolto i veli al nuovo bolide di MotoGP, la RS-GP17, che difenderà i colori del team Gresini con Aleix Espargaro e Sam Lowes. La moto della Casa di Noale sfoggia una livrea totalmente nuova, disegnata da Aldo Drudi, che mette in risalto il tricolore italiano. La cerimonia di presentazione si è svolta proprio nella sede dell’azienda, in provincia di Venezia, ed è stata diretta dalla prima voce di Sky Sport MotoGP, Guido Meda.

“Aprilia Racing rappresenta una delle punte di eccellenza tecnologica del Gruppo Piaggio. Le competizioni sono il punto più alto della sperimentazione e dello sviluppo di soluzioni tecnologiche delle quali beneficiano tutti i nostri brand e prodotti – ha commentato Roberto Colaninno, presidente e CEO Gruppo Piaggio –. Lo scorso anno abbiamo fatto esordire la RS-GP, la prima MotoGP progettata e costruita interamente qui a Noale. Nella seconda metà della scorsa stagione la moto ha messo in mostra progressi netti, entrando con regolarità nella top 10. Quest’anno vogliamo proseguire nel nostro percorso di crescita e insidiare costruttori che sono in questa categoria da decenni. Abbiamo tutto per centrare questo obiettivo: uomini, tecnologia, esperienza e tanta passione”.

ALBESIANO: “VOGLIAMO CRESCERE”

06_Lowes Albesiano Colaninno Espargarò

“Il 2017 inizia per noi con presupposti diversi rispetto allo scorso anno – ha detto Romano Albesiano, responsabile di Aprilia Racing –. Sappiamo di avere a disposizione una moto arrivata a un buon livello di competitività. Le evoluzioni che abbiamo studiato e applicato intervengono su tutti gli aspetti, dal peso ottimizzato al bilanciamento generale, senza dimenticare le prestazioni del motore e il pacchetto elettronico. Un’operazione a 360° ma senza stravolgimenti, vista la buona base di partenza, con la quale vogliamo far segnare un ulteriore passo verso gli obiettivi previsti dal progetto Aprilia in MotoGP”.

IL NUOVO DUO DI PILOTI

08_Aprilia Racing Press Conference

Motivatissimi anche i due nuovi piloti del team, lo spagnolo Aleix Espargaro che arriva dall’esperienza in Suzuki, e il britannico Sam Lowes reduce da una stagione di Moto2 ad altissimi livelli. “È sempre bello dare inizio a un nuovo progetto – ha detto Espargaro – specialmente perché ho molta fiducia nel lavoro di Aprilia Racing e del team. Sarà sicuramente una buona stagione, abbiamo ancora tanto da migliorare ma siamo indubbiamente partiti con il piede giusto. C’è voglia di crescere, abbiamo obiettivi precisi e per raggiungerli sia io che la squadra metteremo in pista tutte le nostre energie”.

“Sono felice di far parte di questa grande famiglia molto legata alle corse, con una prestigiosa storia di successo come Aprilia Racing – ha affermato un emozionatissimo Lowes –. Non vedo l’ora di scendere in pista in Qatar, credo di essere arrivato durante i test invernali a esprimere l’85% del nostro potenziale. Vogliamo la zona punti da subito per poi inserirci nella top ten e iniziare a lottare per qualche piazzamento importante. Credo in me stesso e nel potenziale della mia moto e del mio team”.