Andorra è stata lo scenario della presentazione del team Reale Avintia Racing, che si schiererà ancora una volta ai nastri di partenza della MotoGP con il duo Héctor Barberá e Loris Baz. Nuova livrea e spettacolo per un team launch a 2.500 metri e un elicottero che si è levato in volo trasportando la Ducati bianco-blu della formazione spagnola.

Confermata l’assenza di Héctor Barberá ai test in Qatar per l’infortunio alla spalla, Loris Baz sarà a Losail nella speranza di continuare il lavoro intrapreso nelle ultime prove in Malesia, così da poter essere pronto per la prima gara prevista per il 26 marzo, sempre in Qatar.

“Questa lesione è venuta nel momento peggiore per noi e non sarò in grado di partecipare al prossimo test in Qatar – ha commentato Barberá -. Non ha senso rischiare prima della prima gara e la decisione migliore è quella di rimanere a casa e lavorare duro per essere completamente in forma. La presentazione è stata incredibile e la moto è bella. Ora dobbiamo essere pronti fin dalla prima gara per poter lottare con i primi cinque, o almeno essere più vicini ai primi”.

01 GP Qatar 19 y 20 de marzo de 2011; Moto2; m2; M2

La presentazione del Reale Avintia Racing si è conclusa con uno speciale stunt show sul ghiaccio di Emilio Zamora, che ha indossato per l’occasione la tuta e il casco di Barbera. Il pilota spagnolo è stato autore di una brutta caduta nel corso di una sessione di allenamento a Valencia, la settimana scorsa, procurandosi una frattura della clavicola sinistra.

Barberà si stava allenando in una delle piste della scuola per giovani piloti del circuito valenciano Ricardo Tormo, con una moto 500 utilizzata per i corsi. Dopo l’incidente, è stato subito portato all’Istituto Universitario Dexeus di Barcellona, dov’è stato sottoposto a un intervento chirurgico ad opera del dottor Xavier Mir.