Qualifiche del Gran Premio di Catalogna 2017 con tante sorprese e una griglia di partenza molto particolare, figlia anche del cambiamento del layout da ieri a oggi che ha portato diversi top rider a dover disputare la Q1. A non aver problemi è stato Dani Pedrosa, che ha conquistato la seconda pole stagionale fermando il cronometro sul tempo di 1’43”870, unico pilota a sfondare il muro dell’1’44.

Alle sue spalle con 331 millesimi di gap la Ducati di Jorge Lorenzo, che ha quindi dovuto rinviare l’appuntamento con la prima pole position in sella alla moto di Borgo Panigale. Una Ducati molto competitiva oggi al Montemelò, dato che oltre alla moto ufficiale del maiorchino in prima fila ha piazzato anche quella clienti di Danilo Petrucci, staccato di nemmeno due centesimi da Lorenzo. Il pilota di Fermo ha così conquistato la prima fila mancata la scorsa settimana al Mugello.

La qualifica di Barcellona è però un tripudio spagnolo, con cinque piloti di casa nelle prime sei caselle.

Al aprire una seconda fila tutta iberica è Marc Marquez, autore di una caduta nelle prove libere 4 e di altre due nel corso della Q2 (a distanza di pochi minuti l’una dall’altra). Affianco a lui Aleix Espargaro ed Hector Barberà.

MYMm__FER6901

Bisogna arrivare in terza fila per trovare la prima Yamaha, ma è quella del team Tech 3 con Jonas Folger che ha preceduto di 20 millesimi la M1 ufficiale di Maverick Viñales. I due, che domani partiranno alle spalle di Andrea Dovizioso (7^), sono stati i piloti a passare dalla Q1 alla Q2, con il catalano che è riuscito a strappare il posto al compagno di box Valentino Rossi (qualificatosi 13^) per soli 4 centesimi.

Bautista e Redding portano l’Aprilia rispettivamente in decima e undicesima posizione, mentre Andrea Iannone chiude la classifica del Q2 con la prima delle Suzuki. Tra i big esclusi dalla prima manche, oltre al già citato Rossi in netta difficoltà con la sua M1, anche Johann Zarco con l’altra Yamaha Tech 3. Il francese ha chiuso in 14^ posizione con un ritardo di 20 millesimi dal pilota di Tavullia. Fuori anche Cructhlow (17^ in griglia) caduto nelle fasi conclusive della prima manche delle qualifiche.

Qualifiche non disputate invece per Sylvain Guintoli e Bradley Smith, con il pilota della KTM costretto a dare forfait per l’infortunio al mignolo della mano sinistra per via di una caduta nel corso delle prove libere.

La griglia di partenza del GP di Catalunya 2017