Termina la favola tra DucatiCasey Stoner, un pilota eternamente nei cuori dei ducatisti per aver conquistato il mondiale nel 2007 e per essere stato il miglior “domatore” della Desmosedici. Già nei mesi scorsi, Casey aveva lamentato una certa indifferenza dei piani alti in merito ad alcuni suoi pareri sull’attuale moto, ma la faccenda è rimasta nascosta per qualche mese. Fino all’interruzione del rapporto professionale che li legava dal 2016.

“Desidero ringraziare Ducati per gli ottimi ricordi insieme e soprattutto per il supporto e l’entusiasmo che i ducatisti mi hanno sempre dimostrato, condividendo la mia stessa passione per le moto e per le corse. Non lo dimenticherò mai – ha commentato Casey Stoner –. Negli ultimi tre anni sono stato molto contento di poter lavorare insieme al test team, agli ingegneri e ai meccanici, con l’obiettivo comune di migliorare la competitività della Desmosedici GP. Auguro di cuore alla squadra i migliori successi per il futuro”.

L’accordo Ducati-Stoner era stato previsto su base triennale (2016-2018) e in questi tre anni, grazie anche all’importante contributo di Casey, la Ducati ha costantemente migliorato le prestazioni della Desmosedici GP, oggi considerata una delle moto più competitive del campionato. Stoner ha messo lo zampino anche nella messa a punto finale della Panigale V4 e in altre moto attualmente in gamma. In qualità di “brand ambassador” Ducati, è stato uno dei grandi protagonisti delle due ultime edizioni del World Ducati Week (2016 e 2018), a cui il campione australiano ha partecipato attivamente, come sempre accolto da incredibili dimostrazioni di affetto da parte dei ducatisti.

Casey è e sarà sempre nel cuore di tutti i ducatisti, ed è anche a nome loro che desideriamo ringraziarlo per l’importante collaborazione che ci ha offerto in questi tre anni – commenta l’interruzione del rapporto professionale Claudio Domenicali, amministratore delegato di Ducati –. Le sue indicazioni e i suoi suggerimenti tecnici, insieme al lavoro e al feedback dei piloti ufficiali e di Michele Pirro, hanno contribuito a rendere la Desmosedici GP una delle moto più competitive in assoluto, così come preziosi e utili sono stati i suoi consigli per lo sviluppo dei nostri modelli di serie. Un grazie di cuore e i migliori auguri, da parte di tutta la Ducati e dei suoi tanti tifosi, a Casey e alla sua famiglia per un futuro sereno e felice”.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte.