Johann Zarco conquista la pole position nel GP di Francia 2018 di MotoGP. A Le Mans, sul circuito di casa, il francese del team Tech 3 mette a segno un giro perfetto in 1’31”185 (nuovo record della pista). È la quarta pole in classe regina per Zarco, alla nona gara consecutiva a partire dalla prima fila, oggi identica alla prima fila del Qatar. Si qualifica infatti secondo Marc Marquez, staccato di un decimo scarso, terzo un fantastico Danilo Petrucci (costretto prima a superare il taglio del Q1), al quale evidentemente hanno fatto bene le parole di Dovizioso che lo ha indicato come un possibile candidato a sostituire Lorenzo in Ducati.

Seconda fila per la Suzuki di Andrea Iannone affiancato proprio dalle Ducati di Andrea Dovizioso 5^ e Jorge Lorenzo 6^. Più in difficoltà le Yamaha ufficiali di Maverick Viñales 8^ e Valentino Rossi 9^, a comporre la terza fila assieme a Jack Miller 7^. Curioso notare come proprio fino a Miller tutti i piloti siano racchiusi in mezzo secondo di distacco, con il duo Yamaha che vede aumentare il divario a sei e sette decimi. Dani Pedrosa, come Petrucci costretto a disputare la Q1, chiude la top ten. Brutta caduta nel finale di Q1 per Cal Crutchlow, trasportato in barella al centro medico ma per il quale si dovrebbero escludere gravi conseguenze.

motogp qualifiche francia 2018

Ecco i commenti a caldo dei primi tre qualificati. Johann Zarco: “Grandissima sensazione, emozione incredibile. Sono anche sorpreso, di solito è la gara dove ci sono più emozioni. Certo, volevo la pole, ma soprattutto volevo andare bene, e non pensavo così bene. Mi godo il momento. Qui a Le Mans abbiamo un vantaggio come Yamaha e questo è positivo per domani”Marc Marquez: “Zarco ha fatto un giro strepitoso. Quando ho visto 1’31” ho detto ‘ma dove andiamo’? Ho provato a spingere alla fine ma era già troppo tardi, ho anche sbagliato. Zarco oggi è stato il più veloci di tutti, vediamo domani come andrà la gara. Ci sono tanti piloti forti, specialmente Dovi. Dovi, non è vicino ma penso sia il più forte per domani”.

Danilo Petrucci: “Sono contento perché proprio adesso è un periodo importante, tutti mi dicono ‘stai tranquillo’. Stamattina c’era un gran potenziale, ho fatto un bel giro con le gomme usatissime e poi con le nuove ho fatto fatica. Pomeriggio, come dire, mi sono come incazzato, ho detto ‘mi metto davanti e faccio quello che posso fare’. E infatti abbiamo trovato qualcosa che ci è servito. Non è facile fare la prima fila venendo dal Q1, devi comunque gestire le gomme. Però sono contento, ci voleva. Adesso dobbiamo fare una bella gara domani. Ho imparato che in MotoGP non si deve mollare mai”.