Un’altra doppietta, pole e vittoria, per il nono anno di fila. Marc Marquez vince il Gran Premio di Germania 2018, rendendo ufficialmente il Sachsenring (che il prossimo anno potrebbe scomparire dal calendario del motomondiale) il terreno di caccia preferito suo e della Honda. Una vittoria ragionata, dopo una brutta partenza in cui si è ritrovato terzo e guadagnata a metà gara quando ha deciso di sbarazzarsi di Lorenzo dopo averlo tallonato, involandosi verso la vittoria festeggiata poi scavalcando le barriere e gettandosi tra le braccia dei tifosi.

Secondo uno stratosferico Valentino Rossi, che nonostante gli acciacchi della sua Yamaha – puntualmente sottolineati da Vale – quando si tratta di giocare sul serio è sempre in grado di attingere a un’esperienza che nessun altro può vantare. Completa il podio l’altra Yamaha ufficiale di Maverick Viñales, anche oggi partito a rilento e nella seconda metà della gara in progressione furibonda fino al terzo posto, soffiato al penultimo giro a Danilo Petrucci che si ferma in quarta posizione.

Quinto Alvaro Bautista, il quale nel finale ha avuto la meglio su Jorge Lorenzo, sesto dopo essere stato al comando dalla partenza fino a metà corsa e poi in sofferenza con la soft all’anteriore. Settimo Andrea Dovizioso, seguito da Pedrosa, Zarco e Smith a chiudere la top-ten. Marquez guida ora la classifica piloti con 165 punti, seguito da Valentino Rossi (119), Viñales (109) e Dovizioso (88).

I commenti a caldo

Sachsenring 2018 Marquez

Marc Marquez: “Devo dire che è stata una gara abbastanza dura all’inizio, non sono partito bene. Le due Ducati davanti non erano facili da superare e sapevo che Vale dietro di me stava arrivando. Non era facile gestire le gomme, ma a metà gara mi sono detto di spingere e di prendere margine. Ora sono a 9 vittorie consecutive qui. Per me il sachsenring è il mio circuito preferito”. Valentino Rossi: “Sachsenring è un circuito molto difficile, ma siamo arrivati sul podio. Complimenti al team. Sono felice perché è stata una bella gara, non ho fatto nessun errore. Guardo la settimana scorsa, la gara dello scorso anno di Folger e volevo fare una buona gara. Ci sono riuscito e arrivare sul podio è un bel modo per andare in vacanza”.

Maverick Viñales: “Non sono tanto contento. C’è sempre lo stesso problema sull’elettronica. Impossibile lottare con le Ducati, di solito hanno un margine di qualche decimo. Le moto funziona bene, il telaio mi piace. In ogni caso ottima questa terza posizione”. Lin Jarvis: “Sono contento per i piloti e per la squadra. Duro quest’anno avere i due piloti sul podio. Bella gara soprattutto di Vale, ma anche di Viñales. Ha iniziato come sempre lento ma ha avuto un bel passo”.

→ MotoGP – La classifica piloti

→ MotoGP Germania – L’ordine di arrivo