Pole position per Andrea Dovizioso nel Gran Premio del Giappone. L’italiano della Ducati ha confermato il grandissimo feeling col tracciato di Motegi, strappando una pole di estrema importanza in ottica gara soprattutto considerato il sesto posto ottenuto da Marc Marquez. Per l’alfiere della Ducati, si tratta della settima pole in carriera e la seconda in questo campionato dopo quella conquistata a Brno.

Seconda posizione per Johann Zarco, in netta ripresa dopo una parte centrale di stagione estremamente deludente, seguito da Jack Miller, Cal Crutchlow e Andrea Iannone. Solo sesto Marquez, mai realmente in lotta per la prima fila, seguito da Maverick Viñales, Alex Rins e Valentino Rossi. Completa la top ten Alvaro Bautista. Undicesimo Dani Pedrosa. Qui tutti i tempi delle qualifiche. Appuntamento a domani mattina, alle ore 07:00, per il via del GP del Giappone 2018.

Jorge Lorenzo ci ha provato con tutte le sue forze ma alla fine si è dovuto arrendere al forte dolore. Molto difficile, a quanto pare, anche un suo recupero in visto del Gran Premio d’Australia della prossima settimana. “Una situazione molto triste, perché questa pista è una delle mie preferite – ha commentato lo spagnolo a Sky Sport –. Con questa Ducati potevamo lottare per la vittoria. Dopo poche curve ho visto che non potevo spingere nelle frenate e nei cambi di direzione. Non ero veloce e la situazione non era sicura. Adesso farò una risonanza magnetica per vedere nel dettaglio tutta la lesione. Per Phillip Island sarà molto difficile, guarire in sei giorni è complicato, però non voglio scartare la possibilità di andare in Australia. Questa lesione senza operazione guarisce molto lentamente, non so che farà la Ducati, se porterà Michele (Pirro, ndr) a Phillip Island o no”.