MotoGP GP Italia. Super Iannone in pole, Rossi ottavo, Marquez incubo 13mo

1'46"489 il crono della Ducati Team che ha ottenuto il terzo posto con Andrea Dovizioso. Tra le due Rosse in prima fila la Yamaha Movistar di Jorge Lorenzo. Il solito Valentino Rossi del sabato si è classificato ottavo. Marc Marquez costretto per una amnesia del team a fare la Q1 dove è stato battutto da Hernandez e Aleix Espargaro, partirà 13mo.

DOVIZIOSOFregato nelle libere 3 da una amnesia del team che l’ha costretto a fare le qualifiche 1. Matato in Q1 da Johnny Hernandez il quale insieme con Aleix Espargaro s’è guadagnato il passaggio in Q1. La giornagta da incubo per Marquez s’è conclusa con la 13ma posizione e la quinta fila, la qualifica s’è fatta senza di lui!

La pole position l’ha ottenuta la Ducati Team di Andrea Iannone con uno strabiliante 1’46″489 che ha respinto l’assalto finale della Yamaha Movistar di Jorge Lorenzo, secondo a 95 millesimi. Lo spagnolo in prima fila è nel sandwich della Rossa perché al terzo posto si è classificato Andrea Dovizioso a 121 millesimi dal compagno di squadra.

In seconda fila la Honda LCR di Cal Crutchlow a 168 millesimi, la Suzuki di Aleix Espargaro a 365 e la Ducati Pramac di Michele Pirro a 381.

Smarrito, colpevolmente, nel bosco Marquez la Honda Repsol vede uno spiraglio di sole con Dani Pedrosa, settimo in terza fila a 386 millesimi. A fare compagnia alloa spagnolo il solito Valentino Rossi del sabato mediocre, ottavo con la Yamaha Movistar a 434 millesimi, e il sorprendente Maverick Viñales nono con la Suzuki a 445. Quarta fila con le due Yamaha Tech 3 di Pol Espargaro, decimo a 561, e Bradley Smith, 11mo a 601, e il giustiziere di Marquez Yonny Hernandez, 12mo con la Ducati Pramac a 934.

Quindi Marquez parte dalla quinta fila, allineamento che condivide con Danilo Petrucci e Hector Barbera. Una gara tutta in rimonta e forse il Mugello potrebbe essere lo spartiacque dell’addio alla lotta per la conferma del titolo (terzo di seguito) iridato.